Non si tratta di un errore di battitura del titolo. I filmati che Vlado ha pubblicato sul proprio canale youtube sono la prima anticipazione di V-Ray 4.0 per 3ds Max, la nuova ed attesissima major release di uno dei più popolari motori di rendering attualmente disponibili.

In particolare, il celebre influencer, nonché CTO di Chaos Group, ha pubblicato cinque esempi di applicazione di quello che si prospetta essere il nuovo denoiser di V-Ray, in grado di implementare una tecnologia proprietaria di NVIDIA: Optix 5.0, la cui peculiarità è quella di avvalersi di un algoritmi di calcolo basati sull'intelligenza artificiale. Optix Denoiser sfrutta ovviamente la potenza di calcolo delle GPU NVIDIA.


La release date di V-Ray 4.0 per 3ds Max è tuttora avvolta nel mistero, anche se è plausibile prevederne l'arrivo entro la fine del 2018.

Il lavoro di pubblicazione delle nuove feature, in grado di implementare tecnologie davvero innovative nell'ambito del rendering, oltre a creare aspettativa, sono la dimostrazione pratica di come Chaos Group, coerentemente con la propria tradizione, concepisca una major release di V-Ray come un prodotto in grado di segnare un significativo punto di svolta rispetto alla versione precedente.

Quanto a Optix Denoiser, le informazioni pubblicate da Vlado fanno il paio con quelle recentemente divulgate da NVIDIA, relative all'implementazione della stessa tecnologia in Redshift, motore di rendering biased GPU based, tra i principali competitor di V-Ray, anche per quanto concerne il parco software 3D per cui è disponibile come plugin (3ds Max, Maya, Cinema 4D, Softimage, Houdini e Katana).


NVIDIA conferma dunque in maniera piuttosto netta le proprie posizioni strategiche, mirate ad implementare sempre più le tecnologie hardware - software presso i partner, piuttosto che puntare commercialmente su soluzioni proprietarie. A farne le spese, come sappiamo, è stato soprattutto Mental Ray, il cui sviluppo è stato definitivamente cessato, costringendo peraltro la stessa Autodesk ad implementare Arnold sia all'interno di Maya che all'interno di 3ds Max, dove ormai storicamente trovava luogo il glorioso motore di rendering creato da Mental Images e successivamente acquisito da NVIDIA.

Queste novità e i nuovi orizzonti tecnologici, mirati a sfruttare le potenzialità del machine learning e della AI, sono oltretutto l'indicatore netto di come, a differenza di quanto si potrebbe essere propensi a dedurre, anche in virtù degli straordinari progressi dei motori real time, l'epifania dei "tradizionali" motori ray traced sia una realtà ad oggi ancora parecchio differibile.

Ray Traced e Real Time sono due espressioni del rendering destinate a coesistere, integrarsi e offrire strumenti sempre più potenti agli artisti 3D.

Vi ricordiamo che, per qualsiasi informazione di carattere commerciale relativa a V-Ray è possibile fare riferimento allo shop ufficiale di Treddi.com - https://www.treddi.com/shop/7-chaos-group