Il rendering per l'architettura e la produzione di cataloghi virtuali è tradizionalmente uno dei settori della computer grafica che offre le maggiori opportunità, almeno in Italia.

Senza snocciolare troppe statistiche, appare scontato come il 3D di casa nostra risulti fortemente connesso in termini occupazionali alle tematiche archviz.

Udine3D Forum propone tra gli altri un workshop specifico: "Illuminotecnica: render e post produzione" condotto da Ferruccio Della Schiava, artista 3D e formatore Autodesk.

LPE_winter_living.jpg

Ferruccio, volto noto su treddi.com, illustrerà le potenzialità di 3ds max nel rendering architettonico, soffermandosi sia sulle potenzialità in termini di resa che hanno caratterizzato il suo successo commerciale, sia sull'attendibilità della simulazione illuminotecnica che un motore di rendering per l'architettura deve necessariamente garantire.

La prima parte, di carattere prevalentemente tecnico, approfondirà gli aspetti legati a definire un workflow fisicamente corretto, supportato da tool specifici come Lighting Analysis (Lightscape) e Mental Ray. Un approccio a 360° che contempla quelle sottigliezze che vanno considerate in tutte le fasi del progetto, dalla modellazione alla definizione dei materiali e delle luci presenti nella scena.

set_fotografico_scrivania.jpg

La seconda parte sarà orientata sugli aspetti relativi al rendering, basato su NVIDIA Iray e sull'utilizzo degli LPE (light path expressions) quali strumenti preziosissimi per la post produzione interattiva delle immagini.

post_produzione_interattiva.jpg

L'utilizzo degli LPE consente di compositare in modo interattivo il contributo delle varie sorgenti luminose, consentendo una post produzione selettiva sulla base dei rendering ottenuti con Iray

"Illuminotecnica: render e post produzione" si terrà sabato 7 novembre, dalle 16:30 alle 18:30, in sala 5.