Tra le produzioni più attese nelle sale in questo inizio 2016 troviamo certamente The Revenant, vendetta movie formato western di Alejandro Inarritu.

Fresco del triplete "miglior film", "miglior regia" e "miglior sceneggiatura" agli Oscar 2015 grazie a Birdman, il regista messicano proverà a regalare la prima gioia a Leonardo Di Caprio, che ce l'ha davvero messa tutta, anche questa volta, per portarsi a casa una statuetta finora sfuggitagli nelle maniere più incredibili.

Tra le scene chiave del film, senza dubbio l'aggressione del protagonista, intepretato appunto da Di Caprio, ad opera di un gigantesco orso Grizzly. Per non far sbranare sul serio il divo hollywoodiano, si è ricorso all'utilizzo della computer grafica.

download.jpg

A realizzare la shot ed in particolare la creazione, l'animazione e il compositing dell'orso è stata la ILM.

Bill Desowitz ha realizzato per Thompson on Hollywood un'intervista esclusiva al vfx supervisor Richard McBride, svela in anteprima alcuni dettagli sulla realizzazione di The Revenant.

Tra i particolari, la realizzazione del sistema che gestisce il fur dell'orso ed il fatto di aver sfruttato anche l'esperienza in R&D già prodotta per il lungometraggio di Warcraft, che uscirà invece nelle sale italiane soltanto tra qualche mese.

download (3).jpg

E se invece di Leonardo Di Caprio, l'Oscar lo vincesse l'orso? A buon intenditor...