Rhythm & Hues nota azienda di VFX annuncia la bancarotta e chiude...

Una settimana dopo vince l'oscar per i VFX per "Life of Pi" e, durante l'assegnazione del premio, il supervisore agli effetti visuali Bill Westenhofer prova a esprimere la sua solidarietà all'azienda in difficoltà, ma viene ridicolizzato (con la musica dello squalo in sottofondo) e "azzittito" in malo modo (gli è stato chiuso il microfono).

se volete vedere questa orribile scena potete guardare qui:

 

http://www.huffingto...f=entertainment

 

Tutto questo mentre fuori al Dolby Theatre (dove si è svolta la serata degli oscar) c'erano circa 400 operatori del settore dei VFX che manifestavano per la situazione assurda; il tutto senza ricevere alcuna attenzione dai mass media.

Vi chiederete come sia possibile che un'azienda che vince l'oscar per i VFX possa trovarsi poi in difficoltà finanziarie?

Presto detto: le aziende di VFX incassano cifre irrisorie a fronte di investimenti enormi per produrre VFX di altissimo livello; il grosso dei soldi vieni infatti "mangiato" dalle major.

Pensate che un film come "Life of Pi" ha incassato circa 600 MILIONI di dollari in tutto il mondo e che di questo neanche il 5% è andato a chi ha effettivamente realizzato il film, rendendolo quello che è attraverso il sapiente uso dei VFX.

Stessa cosa succede in questi mesi anche a Pixomondo VFX che, nonostante abbia vinto lo scorso anno l'oscar per i VFX di "Hugo Cabret", vive delle grosse difficoltà economiche; l'ufficio di Shanghai (dove ho personalmente lavorato ad inizio dello scorso anno) ha ultimamente ridotto drasticamente l'organico, quello di Londra ha chiuso i battenti e anche qualche altro ufficio è messo maluccio.

Tutti noi operatori del settore ci stiamo mobilitando (quantomeno virtualmente) per cercare di fare qualcosa e, in segno di protesta, stiamo sostituendo le immagini dei vari profili web (LinkedIn, Facebook, Twitter etc.) con un green screen virtuale... insomma una sorta di "come sarebbero i film senza VFX".

Questa ovviamente non è la soluzione, ma è un piccolo passo nel cercare di fare gruppo e nel cominciare a capire che se si è tutti coesi (che si tratti di grosse aziende di VFX o di operatori) si possono dettare le regole e si può cambiare qualcosa.

 

qui di seguito un paio di link di articoli interessanti:

http://vfxsoldier.wordpress.com/ (li da dove nasce tutto)

http://www.cgchannel...oscar-ceremony/

http://www.variety.c...e/VR1118066500/

 

Spero di aver fatt cosa gradita a molti condividendo con voi queste informazioni e che questo ci spinga a riflettere su cosa possiamo fare ogni giorno nel nostro piccolo per cambiare le cose.

Ciao a tutti

 

Cristian