Ricordate FireRender? Bene, da oggi non si chiama più così. AMD ha infatti rinominato il progetto, che ora si chiama Radeon ProRender.

Perchè questo rebrand?

AMD ha deciso di seguire la stessa linea che ha interessato le schede video professionali, per tantissimi anni denominate FirePro, mentre d'ora in poi le vedremo come Radeon Pro series. In linea di ragionamento, riunire sotto un unico brand sia le schede video professionali che le soluzioni software ad essere connesse appare come una scelta del tutto logica, oltretutto capace di svecchiare un po' un marchio che ultimamente, almeno nel caso dei software DCC, non è mai parso realmente all'altezza della controparte NVIDIA Quadro.

Radeon ProRender è un render engine gratuito, con un GPU rendering unbiased e fisicamente corretto, disponibile sia per 3ds Max che per Maya.

ProRender è basato su OpenCL e pertanto in grado di sfruttare GPU non per forza dotate di CUDA core. Questo all'atto pratico si traduce nel fatto di poter utilizzare una scheda video Radeon Pro, sfruttandola al meglio nelle sue possibilità.

43a1d571cf37b2b7101a264ca9860845.jpg


Il progetto di sviluppo di Radeon ProRender, disponibile per Windows, Linux e OS X prevede attualmente anche le versioni beta per Rhino 6 e Solidworks.

Per provare la beta di Radeon ProRender è sufficiente scaricarlo da GitHub.

Inizialmente disponibile per Max 2016, ProRender è stato compilato anche per la versione 2017.

La versione per Maya 2017 dovrebbe essere disponibile a breve per il download pubblico.