Quixel ha rilasciato Bridge 2020, l'ultima versione della sua app gratuita per la navigazione di risorse dalla sua libreria online Megascans di dati di scansione 3D ed esportarli su motori di gioco e programmi DCC.

Con questo aggiornamento sono stare riviste le funzionalità di tagging e filtro dei contenuti di Bridge e che adesso aggiunge anche il supporto per il formato di file Alembic. Quixel ha inoltre introdotto oltre 100 nuove raccolte di contenuti.

Utilizzando Bridge, gli utenti possono scegliere il formato in cui scaricare i materiali: ci sono impostazioni predefinite per strumenti di terze parti, tra cui una scelta tra workflow di tipo metalness o specular, la scelta della risoluzione e del formato dei file delle mappe da esportare.

Bridge può anche esportare le risorse in un formato adatto a Unreal Engine, Unity e una gamma di strumenti DCC, tra cui 3ds Max, Blender, Cinema 4D, Houdini e Maya, con impostazioni predefinite per renderer di terze parti.

Per conoscere tutte le novità incluse nella versione 2020: https://quixel.com/blog/2020/2/19/bridge-2020-is-here