Molti utenti di V-Ray per 3ds max, forse un po' pigri o semplicemente soddisfatti di un prodotto tuttora valido a soddisfare le loro esigenze, utilizzano versioni molto datate del software, il cui sviluppo è ufficialmente cessato da anni.

A tal proposito, Chaos Group ha di recente lanciato una campagna di sensibilizzazione sulle moltissime migliorie intervenute nello sviluppo delle nuove versioni del suo celebre motore di rendering, che sulle ali del successo e della diffusione nel settore archviz, è riuscito ad imporsi con successo in tutti gli ambiti di produzione.

In occasione dell'annuncio del limite garantito per l'upgrade commerciale dalla versione 1.5 alla recentissima 3.2, fissata per il 18 dicembre 2015, Chaos Group ha lanciato una campagna promozionale per consentire a tutti i possessori di vecchie licenze di aggiornarsi a condizioni decisamente vantaggiose.

Non si tratta di una semplice operazione di marketing.

L'iniziativa si basa su dati oggettivi, in quanto tra le due versioni c'è un abisso in termini di differenze prestazionali.

Per dare un'idea quantitativa e qualitativa di quella che è stata l'evoluzione di V-Ray dalla versione 1.5 alla versione 3.2, Chaos Group ha pubblicato un video molto dettagliato.

 

vray 15 32.jpgSemplicemente impietoso il confronto tra i tempi di rendering della stessa scena calcolata con la versione 1.7 (ultimo aggiornamento prima della versione 2.0) e con la 3.2, la più recente evoluzione di V-Ray

vray 25 32.jpgIl confronto dimostra chiaramente come gli algoritmi di calcolo sia stati decisamente riscritti ed affinati nelle successive evoluzioni di V-Ray. Fa effetto notare come la differenza tra le versioni 1.7 e 2.5 sia superiore al 300%

vray 15 no RT.jpgLe differenze tra le versioni 1.x e 3.x non vanno intese solo in termini di risparmio sui tempi di rendering. Sono state nel frattempo introdotte tantissime features, tra cui il rendering RT, che ha consentito a V-Ray di rimanere in una posizione di assoluta avanguardia in un panorama, quello dei render engine, in cui ormai tutti i principali concorrenti utilizzano questa tecnologia per offrire sensibili vantaggi in termini di produttività. Il fatto di poter utilizzare il calcolo via GPU, consente a V-Ray RT di garantire prestazioni davvero molto elevate. Tutti particolari che se nelle versioni 2.x erano piuttosto acerbi, nelle versioni 1.x erano ancora del tutto sconosciuti.

Per quanto concerne la promozione in atto per l'upgrade, sono previste agevolazioni per le tre tipologie di licenze, vale a dire workstation con 1, 5 o 10 rendernode, con un ulteriore sconto per chi si attiverà entro il 15 settembre.

Ecco la sintesi degli upgrade a listino per V-Ray per 3ds max.

Upgrade da V-Ray 1.5 a V-Ray 3.x - 1 GUI no extra rendernode = 420 euro* (full price 700 euro)

Upgrade da V-Ray 1.5 a V-Ray 3.x - 1 GUI + 5 rendernode = 600 euro* (full price 1000 euro)

Upgrade da V-Ray 1.5 a V-Ray 3.x - 1 GUI + 10 rendernode = 780 euro* (full price 1300 euro)

* prezzi iva esclusa

Tutti i dettagli e i contenuti della promozione di Chaos Group sono attualmente in fase di implementazione nello shop di treddi.com

Vi ricordiamo che per qualsiasi richiesta di informazioni potete contattare la mail ufficiale dello shop: 3dws_shop@treddi.com