Dopo alcuni rumors che si rincorrevano da tempo, è arrivata l'ufficialità dell'acquisizione di Poser da parte di Bondware, società nota per Renderosity, storico portale e marketplace di contenuti 3D.

Poser, software di creazione e animazione di personaggi in 3D è uno dei prodotti storici nell'ambito della computer grafica, anche se non ha mai trovato una sorte stabile e duratura. Dalla sua fondazione, avvenuta nel 1995, si tratta infatti del sesto proprietario che se ne fa in carico, dopo che nemmeno Smith Micro, che ne deteneva i diritti dal 2007, è riuscito a dargli la continuità che si sperava.

Pur non rappresentando la soluzione tecnicamente più avanzata per quanto riguarda la creazione di personaggi 3D, Poser e Poser Pro hanno sempre goduto di un discreto supporto da parte della 3D community, grazie alla sua capacità di creare modelli praticamente in tempo zero, con tutti i pro e i contro annessi e connessi.

La scelta di Bondware non capita di certo quale un fulmine a ciel sereno, in quanto gran parte delle vendite del software avvenivano proprio su Renderosity, che lo ha sempre supportato in maniera più che adeguata, al pari del suo principale concorrente, quel DAZ 3D che è stato peraltro reso gratuito nella versione Studio.

Tutti aspetti che hanno generato reazioni positive da parte della community del software, che ha commentato all'unisono qualcosa del tipo: "Finalmente Poser è nelle mani di qualcuno a cui importa per davvero".

Sullo store ufficiale, la notizia dell'acquisizione è stata accompagnata da un solido sconto sul prezzo di acquisto di Poser Pro, che passa da 349.99 dollari a 199 dollari, per un periodo di tempo limitato. Nessuna novità in merito alla versione base del software, il che lascia presumere ad un accorpamento che lascerebbe in vita la sola versione Pro. Al momento non vi sono conferme ufficiali, anche se questa opzione è data per altamente probabile.

Per ulteriori approfondimenti - nota ufficiale Bondware su acquisizione Poser da Smith Micro