Con l'annuncio della versione 19, Pixar ha annunciato una vera e propria rivoluzione. Voler fare del suo leggendario Renderman un software capace di conquistare anche il mercato dei comuni mortali, non soltanto le produzioni elitarie come quelle che hanno visto dare la luce a tantissimi capolavori dell'animazione e non solo.
 
Oltre ai vari Wall-E, Up e Ratatouille del caso, anche film quali Guardians of Galaxy, Godzilla e The Lego Movie sono stati realizzati integrando Renderman 19 nella pipeline di produzione.
 
Una case history praticamente ventennale di capolavori e un background di ricerca e sviluppo enorme fanno di Renderman 19 un prodotto tecnicamente decisamente al di sopra di qualsiasi standard.
La versione 19 è stata riscritta per superare se stessa in termini di velocità ed usabilità, oltre che di integrazione con i principali software vfx.
Incredibile il prezzo, crollato a soli 400 euro, in promo esclusiva sul treddi shop grazie alla consueta collaborazione con 3DWS, che ce lo propone a 360 euro in esclusiva assoluta sul mercato italiano.
Cifre assolutamente interessanti che confermano una politica mirata all'espansione capillare, dopo anni ed anni nel segmento ultra high end.
La novità principale introdotta in Renderman 19 è il RIS framework, un nuovo sistema di rendering GI, sviluppato per offrire la miglior ottimizzazione possibile di scene ad altissimo numero di poligoni, sistemi particellari e volumetrici e tutte quelle feature che fanno davvero la differenza quando si tratta di renderizzare migliaia se non milioni di immagini per un cinematic.
 
Per approfondire qualsiasi dettaglio tecnico, potete far riferimento al sito uffiiciale di Renderman 19.
Per informazioni relative al suo acquisto, potete consultare direttamente il vostro fido treddi shop.