Si chiude il ciclo della serie 11 di MODO con l'ultimo upgrade avvenuto nella giornata di ieri, MODO 11.2!

Per gli utenti di MODO nessuna grossa novità, a parte un paio di nuove feature gradite di cui non si era ancora parlato e questo perché Foundry permette ai propri clienti di vedere il percorso di sviluppo del proprio software in un'area dedicata sul forum, oltre a rilasciare una beta dalla durata di un mese ad ogni release (circa 3 beta all'anno aperte al pubblico).

Possiamo riassumere l'update a MODO 11.2 come l'ultimo step nel percorso che ha portato Foundry a consolidare le feature preesistenti, migliorare le performance in viewport, modellazione, rigging e animazione, presentare nuove feature su UV e modellazione.

Di seguito gli aggiornamenti più interessanti:

Miglioramenti alla modellazione diretta

Questo Update vede come soggetto principale il Bevel Tool, al quale sono state aggiunte diverse funzioni fortemente richieste dagli utenti ed un nuovo snapping che garantisce un'esperienza più veloce durante l'utilizzo di mesh pesanti. Square Corner permetterà di aggiungere dei Quad agli angoli del bordo di un polygono aperto; Offset Even ci permetterà di mantenere gli edge equidistanti tra le facce che andiamo a creare e quelle da cui siamo partiti; Edge Rail per "bevellare" gruppi di poligoni e il Thicken per mantenere un volume chiuso


Miglioramenti alle UV

Ancora una volta Foundry punta a migliorare i Tool per le UV, con un focus al game design, aggiungendo la possibilità di visualizzare la densità dei Texel in tempo reale e modificare le UV di conseguenza. Inoltre sarà possibile allineare UV Islands in modo più efficiente, risparmiando spazio e tempo e la viewport ci verrà in aiuto, mostrandoci i punti critici dell'UV e sottolineando le eventuali distorsioni in 3D.

 

Modellazione Procedurale

Con l'obbiettivo di continuare a restare in testa come miglior pacchetto di modellazione, MODO 11.2 vede alcuni update anche per quanto riguarda la Modellazione Procedurale. Sarà possibile ora selezionare all'interno dello stack procedurale in base all'ultima operazione eseguita. Aggiunta anche la possibilità di Flippare i polygoni proceduralmente.


Performance in Animazione

I miglioramenti in performance non sono solo per quanto riguarda la modellazione o la viewport ma riguardano anche diverse aree come Rigging e Animazione. Grazie all'uso di una cache per il nostro modello Riggato, ogni modifica eseguita su di esso (Weight Editing o Deformatori) influenzerà unicamente la parte di cache necessaria e non tutto il modello. Questa piccola modifica equivale ad una differenza enorme in termini di reattività del software, il quale reagirà in modo diverso in funzione delle dimensioni dell'area che andiamo a modificare.


File I/O update

Sarà possibile finalmente esportare i replicatori di MODO come Particles all'interno di qualsiasi altro software (da unity a 3dsmax), selezionando la voce Alembic in fase di esportazione. Inoltre, l'import/export di FBX è stato aggiornato e ora gestisce il formato FBX 2018.

Cloud based preset browser

Tra le feature tenute all'oscuro fino all'ultimo momento vi è proprio questo Browser per i Preset: all'interno di MODO sarà possibile trovare, accanto ai propri assets, anche una serie di asset creati e condivisi dalla Community. Il collegamento avverrà direttamente con la libreria di modelli e materiali di MODO e sarà sufficiente cliccarli per trovarli installati nel proprio sistema. Installare plugin, script, addons diventerà estremamente semplice poiché sarà tutto gestito internamente da MODO e nel lungo periodo possiamo aspettarci collegamenti a plugin non necessariamente free ma dei quali potremmo essere all'oscuro.

Se foste interessati alla demo di cui abbiamo parlato prima, oltre a qualche video aggiuntivo, potete trovarla al seguente indirizzo:
https://www.foundry.com/products/modo/new-releases