La principale novità, o certamente quella che ha fatto più notizia, in merito al nuovo Maya 2017 è il cambiamento del motore di rendering principale. Dopo molti anni Mental Ray ha lasciato il posto ad Arnold, storica soluzione di SolidAngle, recentemente acquisita da Autodesk.

L'entrata dalla porta principale di Arnold per Maya 2017 pone sia gli sviluppatori che gli utenti di fronte ad un bivio, soprattutto coloro che non intendono abbandonare Mental Ray.

NVIDIA ha infatti annunciato la prossima apertura di un programma di beta pubblica, che prevederà il rilascio di una versione rinnovata di Mental Ray per Maya 2017. Inizialmente, il software sarà disponibile ad uso gratuito, mentre quasi certamente avrà un prezzo di vendita nella sua versione finale.

Ad oggi non è nota la roadmap del progetto. La cosa certa è che NVIDIA, come già è avvenuto per Iray, stia lavorando per creare un Mental Ray differente a quello che eravamo abituati a conoscere e che nel corso degli anni, pur rimanendo come soluzione di default all'interno di Maya, aveva probabilmente perso un po' di smalto rispetto ai suoi competitor, non in termini di qualità, quanto piuttosto in termini di innovazione.

Al tempo stesso, è garantito che la nuova versione di Mental Ray si integrerà in Maya quale un plugin assolutamente seamless.

Per registrarsi e ottenere la chance di partecipare alla beta pubblica è necessario registrarsi presso il seguente link.