Dopo Keyshot 8soluzione di rendering molto apprezzata soprattutto dai designer e dagli artisti specializzati soprattutto nella modellazione, Luxion si prepara all'assalto dei contenuti in realtà virtuale con una novità assoluta: KeyVR.

Luxion KeyVR è una soluzione "one-click to VR" che consente di creare esperienze in realtà virtuale con i progetti in 3D. KeyVR consente infatti di settare le interazioni, configurando ad esempio modelli, materiali ed elementi di environment, esplorando successivamente in modalità viewer le scene realizzate in Keyshot.

KeyVR opera con un'interfaccia standalone, importando i file nativi di Keyshot (.ksp e .bip) ed ha quale obiettivo quello di garantire un output immersivo sia per le presentazioni ai clienti che quale supporto alle fasi di design, facendo propri i vantaggi della realtà virtuale in questo frangente. Il tutto mantenendo la logica "one-click to Render" che è stata la base del sorprendente successo commerciale di Keyshot, con cui KeyVR condivide anche il motore di rendering ray-tracing.

Le interazioni definibili nel setup di KeyVR non richiedono competenze di programmazione, ma sono implementabili attraverso una serie di preset e regolazioni comprensibili a qualunque designer, anche in questo caso utilizzando gran parte degli strumenti di navigazione già definiti in Keyshot. KeyVR garantisce anche il supporto ad un sistema fisico (gravità, rigid body, ecc.), definibili anche in questo caso senza dover essere esperti di coding.

Una semplice aggiunta per i possessori di Keyshot? Certamente, ma non certo a buon mercato, dal momento che per utilizzarlo è necessario sottoscrivere un piano rental da 995 dollari all'anno. KeyVR è disponibile soltanto per Windows ed è compatibile con HTC Vive, Oculus e Windows Mixed Reality.

Per ulteriori approfondimenti su Luxion KeyVR - https://www.keyshot.com/keyvr/

_