Il team di LuxCoreRender ha rilasciato la versione 2.0 dello storico motore di rendering physically based open source, precedentemente noto come LuxRender, aggiungendo un nuovo motore di rendering basato sulla CPU nonché il rendering ibrido su CPU+GPU (OpenCL / C ++).

Si riduce purtroppo il numero di programmi DCC con cui è integrato il renderer: mentre LuxRender utilizzava plugin per una vasta gamma di app, tra cui 3ds Max e MAya, LuxCoreRender supporta solo Blender.

Le nuove funzionalità includono: rendering spettrale più veloce, nuove opzioni per le luci di tipo area light, opzione per salvare e riprendere un rendering nello stesso modo in cui è possibile fare con V-Ray e molto altro.

A questo indirizzo trovate l'elenco dettagliato di tutte le novità introdotte con questa nuova versione.

Per saperne di più sul progetto vi rimandiamo invece alla pagina ufficiale su: https://luxcorerender.org/