Epic Games continua un piano di acquisizioni per posizionarsi senza indugi quale leader delle tecnologie real time. Non fanno eccezione i social network, come dimostra la definizione dell'accordo che vedrà Houseparty diventare parte integrante della flotta di soluzioni dell'azienda fondata da Tim Sweeney.

Houseparty è un'azienda che sviluppa soluzioni di social networking in real time, in particolare una app di videochat che consente il contatto "face to face" tra le persone coinvolte. L'obiettivo dell'acquisizione risulta ben chiaro dalle parole di Sima Sistani, CEO della società rilevata da Epic Games: "Entrare in Epic ci consente di fare un grosso passo avanti nella missione di portare empatia nella comunicazione online. Abbiamo una visione comune di rendere più semplice e divertente l'interazione umana online, nel pieno rispetto della privacy di tutti gli utilizzatori dei nostri servizi". Frasi di circostanza? Non potrebbe essere altrimenti, ma anche stavolta la concretezza di Tim Sweeney non lascia spazio a dubbi: "Houseparty mette insieme le persone, creando tra loro interazioni positive in tempo reale. Unendo le nostre forze possiamo garantire esperienze ancora più divertenti".

Stando ai primi comunicati ufficiali, Houseparty rimarrà, almeno per il momento, disponibile come software standalone, dunque per l'utente finale l'acquisizione dovrebbe essere del tutto trasparente. Addirittura, se un utente ha un account Epic ed un account Houseparty, potrà continuare liberamente ad utilizzarli entrambi. Non sarà dunque vincolato all'utilizzo del Epic Launcher, come avviene invece per la maggior parte dei servizi di Epic Games.

A livello di integrazione, pare che Epic Games fosse molto interessata alla tecnologia di Houseparty per due motivi: il suo elevato livello di apprezzamento tra il pubblico dei giovanissimi e la possibilità di farne tuttuno con l'esperienza di Fortnite, indiscusso leader di quei battle royale che costituiscono un trend estremamente redditizio nel gaming multiplayer. Per rendere l'idea, nel 2018 Fortnite ha procurato ad Epic Games l'invidiabile cifra di 2.4 miliardi di dollari, non male, considerando che parte da una base free to play.

L'acquisizione di Houseparty, al netto delle differenze operative, è dunque una operazione molto simile a quella che ha di recente coinvolto Twinmotion, il software 3D real time per l'architettura che si basa sulla stessa tecnologia di Unreal Engine. A tal proposito, Epic Games ha appena lanciato un nuovo portale interamente dedicato all'AEC (Architecture, Engineering, Construction), ricco di casi studio ed esperienze da cui trarre una notevole dose di ispirazione - https://www.unrealengine.com/en-US/industries/architecture

Forte di una grandissima capacità di investimento, creata da ingenti capitalizzazioni e da un impero di royalty in ambito gaming, Epic Games sta dunque cercando di trascinare vari settori del business verso la rivoluzione dell'interazione in tempo reale.

Per approfondimenti, vi ricordiamo la news sull'acquisizione di Twinmotion da parte di Epic Games.