In attesa del nuovissimo Oculus Quest, destinato ad allargare la flotta di visori VR standalone dotati di potenza computazionale propria, HTC ha in programma un importante aggiornamento: HTC Vive Focus Plus.

Non si tratta di nulla di rivoluzionario, quanto piuttosto un perfezionamento dell'offerta commerciale che prevederà un rinnovato bundle tra il Focus esistente e i nuovissimi controller 6DoF, i cui dev kit sono in circolazione dallo scorso mese di ottobre, per offrire un notevole valore aggiunto rispetto al singolo joystick 3DoF attualmente presente nelle dotazioni in commercio. Oltre a garantire un'esperienza 6DoF, i nuovi controller sono infatti decisamente più avanzati, grazie alla gestione analogica, sensibile alla pressione, che consente di sviluppare esperienza con un livello di immersione decisamente più realistico.

Quest e Focus stanno diventando i due headset VR standalone (privi di cavi esterni) di riferimento per gli sviluppatori, che grazie alle loro potenzialità potranno soddisfare un segmento di domanda finora un po' acerbo di risposte a livello tecnologico. Se la potenza computazionale non è in grado, per ora, di rivaleggiare con le controparti desktop, il fatto di essere più economici e indipendenti da un computer esterno li rende ottimali per moltissime applicazioni, soprattutto in ambito enterprise, dove la praticità d'uso, associata ad un bel display, si rivela spesso un fattore preferenziale rispetto al più elevato numero di poligoni delle scene in 3D che i visori desktop based sono in grado di gestire. Si pensi a tutte le applicazioni per il training e il maintenance nei più disparati settori, dall'educazione scolastica all'industria.

HTC Vive Focus, lo ricordiamo, ha un processore basato sul chipset Qualcomm Snapdragon 835, un display AMOLED 2880x1600 pixel associato a buone lenti e a quel sistema di tracking inside-out che lo rende indipendente da sistemi di tracciamento esterni, invece necessari per il HTC Vive Pro, il suo "fratello maggiore" desktop based.

Al momento sarebbero ignoti i prezzi del bundle plus, anche se il pricing più aggressivo potrebbe favorire ancora una volta il brand di casa Facebook. Oculus Quest costerà all'esordio 399 dollari, mentre il HTC Vive Focus costa attualmente 599 dollari, un prezzo probabilmente destinato a crescere per chi sceglierà di acquistarlo con i due nuovi controller.

Chi fosse già in possesso di un HTC Vive Focus potrà acquistare soltanto i due controller 6DoF.

Il Focus, rispetto al Quest, dovrebbe avere specifiche superiori ed una ergonomia più curata, grazie ad un hardware in grado di giustificare il prezzo più elevato. Un po' la stessa logica per cui HTC Vive continua a costare decisamente di più di Oculus Rift, tant'è che il colosso cinese non si è mai preoccupato di operare dei price cut, operazioni commerciali più volte attuate invece da Oculus per allargare la propria base utenti.

Per approfondimenti sugli altri visori della flotta HTC Vive vi consigliamo la lettura del seguente articolo, pubblicato in occasione del CES 2019 - HTC Vive Pro Eye e HTC Vive Cosmos.