Chaos Group Labs ha pubblicato una Guida al GPU Rendering. Un contenuto totalmente gratuito e di grande valore divulgativo, in quanto risolve con chiarezza molte delle cosiddette frequently asked questions (FAQ) relative ad uno dei temi più interessanti e di attualità nelle tecnologie di rendering.

La guida, scaricabile liberamente sul sito di Chaos Group Labs affronta in maniera approfondita questioni come le tendenze più diffuse, i migliori workflow da adottare e gli sviluppi futuri in merito all'affascinante tecnologia che fa riferimento al GPU rendering.

Curata direttamente da Blagovest Taskov, Lead GPU developer di Chaos Group, la guida rappresenta una risorsa davvero preziosissima per tutti coloro che, al di là di averne sentito parlare centinaia di volte, desiderano capire finalmente quali sono i concetti su cui si basa il GPU Rendering. Questo vale sia per i tecnici che per i designer. Il tono della narrazione è decisamente più divulgativo che tecnico, decisamente alla portata di chiunque abbia delle nozioni basilari sull'argomento.

6f7a254bc44b1efb4f2cbc5fb4e2cccf.jpg


La guida non considera soltanto i contenuti di V-Ray e V-Ray RT, ma affronta aspetti teorici e pratici che valgono per forza di cose anche per tutti gli altri motori di rendering. A cominciare dall'eterno dilemma CPU vs GPU, che la guida affronta entrando nello specifico di tutti i pro e i contro del caso.

La Guida al GPU Rendering di Chaos Group Labs è una sintesi di 61 pagine che raccolgono il risultato di oltre otto anni di ricerca e sperimentazione, in cui vi è stata la rapidissima evoluzione di una tecnologia che in breve tempo si è imposta come uno degli standard più importanti in produzione. Una ricerca che ha dato come risultato un motore di rendering come V-Ray, tra i pochissimi ad essere ottimizzato sia per CPU che per GPU.

76997df5bf4446cccd1f70b0dea303f6.jpg


Uno degli aspetti più interessanti che viene affrontato nella guida è quello relativo al futuro prossimo del GPU Rendering. Le applicazioni immersive VR, per affermarsi sul serio, richiedono una qualità ben superiore rispetto a quella ad oggi disponibile. Frame rate più elevati, risoluzioni fino a 18K e molte altre esigenze degli artisti rappresentano una sfida concreta sia per i produttori di hardware, sia per gli sviluppatori dei motori di rendering. Servono GPU più potenti per sfruttare appieno le API disponibili (CUDA e OPENCL), memorie dotate di una maggior banda passante e di una minore latenza in uso. Così come occorre capire come ottimizzare il codice per sfruttare appieno la potenza di tanta meraviglia tecnologica.

e7d84ad527b8f9e9997d9398b200fe52.jpg


La guida prova a fare delle ipotesi in merito a quanto potremo veder arrivare sul mercato nei prossimi anni.

Infine, la Guida al GPU Rendering di Chaos Group Labs prende in esame alcuni aspetti molto pratici, come i criteri di scelta di una GPU, in funzione del classico Gaming vs Professional e delle effettive esigenze d'uso.

* Le immagini contenute nell'articolo sono di proprietà di Dabarti, CG studio che si è messo più volte in evidenza grazie alla qualità dei lavori renderizzati con V-Ray RT. Vale davvero la pena dare un'occhiata al portfolio di Dabarti, per rendersi conto delle potenzialità che il GPU rendering è ormai in grado di garantire anche in produzione.