Google ha annunciato che Seurat, il suo tool per la semplificazione scene 3D complesse per l'utilizzo in applicazioni VR per i dispositivi mobile, adesso è gratuito e open source

Seurat funziona sfruttando il fatto che le scene VR sono in genere visualizzate all'interno di una regione di visualizzazione limitata e sfruttano questa funzione per ottimizzare la geometria e le texture della scena. Prende le immagini RGBD (colore e profondità) come input e genera una mesh strutturata, puntando ad un numero configurabile di triangoli, dimensioni delle texture e velocità di riempimento, per semplificare le scene oltre a ciò che i metodi tradizionali possono ottenere.

Softserve_Part2_v004_H264.gif

Se siete interessati a saperne di più su Seurat o a provarlo, potete andare sulla pagina GitHub di Seurat per accedere alla documentazione e al codice sorgente.