Foundry ha rilasciato Nuke, NukeX e Nuke Studio 11.1, le ultime versioni della sua famiglia di prodotti di compositing, aggiungendo nuovi strumenti visivi per risoluzione dei problemi negli script e un maggiore controllo sulla localizzazione dei file. 

Il nuovo Profile Node aiuta gli utenti a individuare visivamente i colli di bottiglia degli script direttamente all'interno dell'interfaccia visualizzando i dati sulle prestazioni, incluso l'utilizzo della CPU e della memoria, da tutti i nodi a monte, semplificando così l'identificazione e la risoluzione di eventuali colli di bottiglia all'interno di uno script. 

Il sistema di localizzazione dei file, utilizzato per memorizzare nella cache i file utilizzati nei progetti localmente anziché leggerli da un server remoto, è stato aggiornato per fornire un "controllo più granulare" del processo.

Le proprietà per le clip sorgente nella cronologia di Nuke Studio e Hiero sono state estese per offrire proprietà più coerenti con i nodi di lettura in Nuke e creare flussi di lavoro più efficienti nella famiglia Nuke. 

Per maggiori informazioni: https://www.foundry.com/products/nuke/new-releases