News pubblicata originariamente il 15 Agosto. Leggere in fondo alla pagina per gli update

Insydium, sofware house nota soprattutto per X-Particles, ha annunciato di aver intrapreso un progetto di sviluppo per implementare Cycles per Cinema 4D: Cycles 4D.

Cycles è naturalmente il motore di rendering GPU-based di riferimento per Blender. Oltre ad essere apprezzato per la sua notevole flessibilità di utilizzo, l'ampio supporto di cui gode nella Blender community ha contributo ormai a renderlo un prodotto che nulla ha più da invidiare rispetto a molte delle più acclamate controparti commerciali.

Per ora non si sa molto, ma dalla preview che riportiamo anche quale immagine copertina di questa news, sembrerebbe che Cycles per Cinema 4D abbia un'interfaccia piuttosto simile alla versione per Blender.

Un particolare che troverebbe il senso nelle parole scritte da Mike Batchelor in un post su C4D Cafe: "L'abbiamo fatto in modo che si possa seguire ogni tutorial disponibile per Blender Cycles, in maniera 1:1, anche su Cycles 4D". Tra le altre indiscrezioni "confessate" da Batchelor, Cycles 4D non sarà compatibile con i materiali di default di Cinema 4D, ma dovrebbe essere reso disponibile con molti preset già pronti all'uso.

Giocando in casa, Cycles 4D dovrebbe integrare anche X-Particles, una delle più note plugin per sistemi particellari disponibile per Cinema 4D.

Si allarga dunque la fanbase di questo motore di rendering, dopo che la Blender Foundation l'ha reso open source nel 2013.

Tra i progetti di implementazione attivi ricordiamo Cycles per Rhino 6 e 3ds Max, entrambi ancora in fase alpha, lungi dal poter essere considerabili in produzione.

Nessuna indiscrezione è invece trapelata sul pricing di Cycles 4D, nè tantomeno su una possibile data di rilascio.

UPDATE 10-Ott-2016:  insydium ha pubblicato un video che mostra l'utilizzo di Cycles all'interno di Cinema4D