Chaos Czech rilascia Corona Renderer 4.0 per Cinema 4D, il suo secondo importante aggiornamento, portando la potenza delle caustiche con un solo clic in Cinema 4D. Adesso, artisti e designer possono renderizzare gli effetti di luce creati dalle superfici trasparenti come vetro e acqua con ancora più velocità e precisione.


Le caustiche sono quei giochi di luce che vengono prodotti da oggetti riflettenti o trasparenti e che si trovano comunemente in esempi come l'acqua della piscina, i diamanti o i bicchieri di vino. Le caustiche sono sempre state molto dispendiose da rendere in termini di tempo computazionale, e hanno portato molti sviluppatori ad ignorarle in modo da rendere i calcoli più semplici e veloci. Utilizzando una soluzione one-click, Caos Czech ha accelerato il processo rendendole semplici da utilizzare come l'illuminazione globale e rendendole quindi utilizzabili da tutti.

Le caustiche ovviamente lavoreranno al fianco di tutte le caratteristiche di Corona Renderer come il LightMix, che permetterà agli artisti di regolare le caustiche, il colore e l'intensità della luce contemporaneamente. Questo importante passo in avanti è stato fatto grazie all'aiuto di Caos Research, una divisione di recente annunciata da Chaos Group.

Altre nuove caratteristiche includono:

  • Miglioramenti viewport interattivi - Gli artisti possono ora iniziare a utilizzare Corona IR in qualsiasi viewport di Cinema 4D. Una volta lì, si possono selezionare, spostare, scalare o ruotare oggetti o anche utilizzare i controlli di movimento / prospettiva della telecamera all'interno della finestra.
  • Fotocamera Fisheye - La Corona Camera Tag è stata aggiornata con una nuova modalità di proiezione fisheye con tutti i controlli necessari per creare scatti interni ed esterni accattivanti.
  • Intel AI Denoising - Il nuovo Intel AI denoiser è stato creato appositamente per qualsiasi CPU e tipo di rendering finale. 
  • Layered Displacements - Gli utenti possono fondere i displacement all'interno di materiali stratificati con facilità.
  • True 3D Volume Materials - “Inside Mode” nel Corona Volume Material adesso consente la creazione di volumi 3D e materiali non eterogenei come la nebbia e la foschia.
  • Multiple Corona Suns - Adesso è possibile creare il numero di sorgenti luminose Corona Sun come si vogliono. Particolarmente utile per esempio per la creazione di scene mezzogiorno, sera e notte. Con il LightMix di Corona si potranno avere più rappresentazioni della giornata con un solo render.

 

Per maggiori informazioni: https://corona-renderer.com/news/corona-renderer-4-for-cinema-4d-released


Come sempre vi ricordiamo che potete acquistare Corona Renderer e molti altri software per la grafica 3D nello shop.