Dopo una sequenza pressochè interminabile di Release Candidate, Corona Renderer 1.6 per 3ds Max è stato rilasciato nella sua versione definitiva, che conferma di fatto tutte le progressive implementazioni effettuate. Il risultato di mesi di duro lavoro da parte di Render Legion, a stretto contatto con una community sempre più ampia e famelica di nuove features da parte del motore di rendering.

8e55066d655e05b2566ed9ed0f70a99c.jpg


Le principali novità di Corona Renderer 1.6 sono sintetizzate nel trailer ufficiale della release.

In sintesi, Corona Renderer 1.6 supporta anche il nuovo 3ds Max 2018, con le seguenti main features:

- Rendering più veloci grazie al nuovo stratified random sampler, al miglior sampling delle HDRI a contrasto elevato e al minor impiego complessivo di memoria RAM.

- Miglioramenti generali nel Rendering Distribuito, con il pre-avvio di 3ds Max sui sistemi slave per ridurre i tempi di attesa in avvio delle varie operazioni necessarie. Introdotto un sistema di sharing automatico degli asset per l'intero network, nel complesso di un'interfaccia generalmente migliorata.

- Miglioramenti nel Rendering Interattivo, una delle feature di Corona storicamente più apprezzate. Tra le novità, il subsampler accelera i tempi di calcolo, cosi come altre nuove funzioni, tra cui le render region.

- Introdotto il nuovo Corona Image Editor, che consente in un solo strumento di usare il Lightmix, utilizzare il denoiser ed effettuare molte operazioni di post produzione in maniera indipendente dall'interfaccia di 3ds Max.

- Notevolmente potenziate le funzioni del Lightmix. Ora è possibile fare il bake del Lightmix direttamente nella scena, in modo da richiamare in maniera istantanea il lighting desiderato. Per supportare in maniera agevole tutte le feature del Lightmix è stato perfezionato anche il sistema di set-up automatico, con nuove opzioni e informazioni sulle caratteristiche della scena.

- Il Corona Scatter è stato dotato di molte nuove funzioni, tra cui lo scattering per regular patterns e lungo le spline.

ede98ae17ffb9f4c536fae5ee1934e85.jpg


Si tratta naturalmente soltanto della punta dell'iceberg, a fronte delle decine di sotto-feature che sono descritte sul blog ufficiale di Corona: https://corona-renderer.com/blog/corona-renderer-1-6-for-3ds-max-released/

Corona Renderer è disponibile anche nello shop ufficiale di Treddi,com: https://www.treddi.com/shop/39-render-legion

L'aggiornamento a Corona 1.6 è naturalmente gratuito per chi possiede già una licenza attiva del software.

1af2e8321f8b326e7000b40ea628043f.jpg