Davvero inesauribile l'attività di Render Legion, fresca di rilascio del secondo hotfix per Corona Renderer 1.5.

In linea con la natura propria di un hotfix, il changelog che vi riportiamo non propone nulla di rivoluzionario, ma molti accorgimenti per rendere sempre più stabile ed efficiente il motore di rendering, nella sua versione per 3ds Max.

Corona Renderer 1.5 hotfix 2 - Changelog:

  • Fixed UHD Cache settings issues causing splotches/flickering in rendering - if you encounter these problems, press "Reset Settings" in scene render setup after updating to the hotfix 2.
  • Fixed problem with .conf files causing error messages popping up in 3ds Max on systems using non-ASCII (like Cyrillic) characters.
  • Added tooltips to Corona Color Picker
  • Fixed: NaNs (black pixels) appearing in renders
  • Fixed crashes when NaNs appeared and LUT postprocessing was enabled
  • Fixed: on some machines Corona kept reactivating and crashing when opening material editor
  • Non-ASCII characters are now supported in render stamp
  • Non-existent directories in autosave path will now be auto-created
  • System settings dialog layout fixed
  • Fixed small glitch in CoronaMtl UI
  • All .conf and .ini files are now properly versioned, fixing problems when switching between daily builds and stable versions

Nel frattempo procede anche il lavoro sulla versione per Cinema 4D. E' stata infatti rilasciato Corona Renderer 0.6 Alpha RC2, un ulteriore passo avanti nella roadmap che porterà alla prima stable build ufficiale per il software 3D di Maxon.

Corona Render è disponibile nello shop di Treddi.com, cui potete far riferimento per qualsiasi informazione di carattere commerciale.


NOTA: L'immagine di copertina è stata realizzata da Pasquale Scionti ed è presente nella nostra gallery