Dal blog ufficiale di Corona Renderer trapelano alcune anteprime davvero molto interessanti sulle evoluzioni del celebre motore di rendering, sia per quanto riguarda la versione per 3ds Max che quella per Cinema4D.

Corona Renderer a livello commerciale è attualmente disponibile nella versione 1.3 per 3ds Max, mentre procede a ritmo serrato lo sviluppo del suo successore.

La pubblicazione della release 1.4 dovrebbe essere ormai imminente, portando con sè una serie di ottimizzazioni tali da rendere molto più proficuo l'utilizzo del motore di rendering.

 

Corona-Renderer-Denoising-2.jpg

Il noise è finora stato uno dei principali limiti di Corona Renderer. Le immagini del nuovo filtro di denoising mostrano un risultato a dir poco stupefacente in termini di qualità.

 

In particolare, le immagini di anteprima mostrerebbero progressi sbalorditivi per quanto riguarda il denoise e l'ottimizzazione dei tempi di calcolo in presenza di molte luci. Ulteriori sviluppi dovrebbero riguardare la scrittura di un nuovo algoritmo di Adaptive Image Sampler.

 

Corona-Renderer-Performance-with-many-lights.jpg

Il team di sviluppo promette significativi miglioramenti nei tempi di rendering per scene caratterizzate dalla presenza di molte sorgenti luminose

 

Gli sviluppatori si dicono tuttora incerti di riuscire ad integrare tutte queste nuove migliorie già a partire dalla versione 1.4, ma sicuramente sono il futuro nell'evoluzione di questo software.

Nel frattempo, procede anche lo sviluppo della nuovissima versione di Corona Renderer per Cinema4D, di cui a breve dovrebbe essere rilasciata la Alpha5. In parallelo, i lavori procedono multipiattaforma, infatti dalla release Alpha6 Corona dovrebbe essere disponibile anche per Mac OSX. Un'ottima notizia per chi utilizza Cinema4D su macchine Apple.

 

Corona-Renderer-Mac.jpg

L'immagine mostra l'anteprima della versione Alpha6 di Corona Renderer per Cinema4D