Facendo fede all'annuncio dei mesi scorsi, Maxon ha ufficialmente rilasciato Cinema 4D R19, che conferma le anticipazioni relative alle feature trapelate nelle varie comunicazioni, ufficiali e non, relative all'ultima evoluzione del popolare software 3D della software house tedesca.

Cinema 4D R19 adotta una serie di novità ed evoluzioni di quelli che sono da sempre i suoi punti di forza, in particolare gli strumenti relativi alla creazione di motion graphics, ambito che lo vede leader tra i software 3D. Il modulo MoGraph è stato arricchito con un generatore Voronoi Fracture più potente e con un Sound Effector nuovo di zecca.


Notevoli miglioramenti nella qualità di visualizzazione delle Viewport.


A livello di rendering vediamo nuove tecnologie e nuovi strumenti, in particolare la possibilità di utilizzare il calcolo GPU grazie a ProRender, tecnologia di AMD ora totalmente integrata all'interno di Cinema 4D.


ProRender supporta il rendering interattivo e il workflow PBR, oltre ad essere compatibile con le risorse di base (materiali, luci, ecc.) presenti in Cinema 4D.

ProRender, grazie al fatto di essere basato sulla tecnologia OpenCL 1.2, consente inoltre di utilizzare tutte le schede grafiche per il calcolo disponibili in rete anche cross piattaforma, sia Mac OsX che Windows, sia AMD Radeon che NVIDIA.

Si tratta di un aspetto su cui AMD ha insistito molto in fase di annuncio e lancio di ProRender, anche per il fatto di voler garantire una notevole flessibilità nel workflow di rendering, sopratutto in prospettiva futura, considerando che, a differenza di altri software 3D, Cinema 4D ha una solida base di utenti Mac e che le nuove macchine promesse da Apple dovrebbero finalmente tornare a garantire un comparto grafico quanto meno accettabile per le performance richieste da chi lavora in computer grafica 3D.

Molto interessante anche la possibilità, finalmente, di poter disporre di una Spherical Camera in grado di creare dei rendering e dei video VR 360.


Tra le altre novità, il LOD object consente di regolare il livello di dettaglio degli elementi in scena con la relativa ottimizzazione delle risorse, ed il modulo Bodypaint 3D finalmente sfrutta l'ambiente grafico OpenGL.



A seguire riportiamo l'elenco sintetico delle principali feature di Cinema 4D R19, riportate dalla press release ufficiale di Maxon.
Viewport Improvements – Results so close to final render that client previews can be output using the new native mp4 video support.
MoGraph Enhancements – Added workflow capabilities in Voronoi Fracturing and an all-new Sound Effector.
New Spherical Camera – Lets artists render stereoscopic 360° Virtual Reality videos and dome projections.
New Polygon Reduction – Easily reduce entire hierarchies while preserving vertex maps, selection tags and UV coordinates to ensure textures continue to map properly and preserve polygon detail.
Level of Detail (LOD) Object – Define and manage settings to maximize viewport and render speed, or prepare optimized assets for game workflows. Exports FBX for use in popular game engines.
AMD’s Radeon ProRender – Now seamlessly integrated into R19, providing artists with a cross-platform GPU rendering solution.
Revamped Media Core – Completely rewritten software core to increase speed and memory efficiency for image, video and audio formats; native support for mp4 video without QuickTime.
Robust Modeling – A new modeling core with improved support for edges and N-gons can be seen in the Align and Reverse Normals commands.
BodyPaint 3D – Now uses an OpenGL painting engine, giving R19 artists a real-time display of reflections, alpha, bump or normal, and even displacement for improved visual feedback and texture painting when painting color and adding surface details in film, game design and other workflows. 

ca4b7507e0686682e4f3bd48f7adf863.jpg

La lista completa delle feature di Cinema 4D R19 è riscontrabile al seguente link - https://www.maxon.net/en-us/products/new-in-release-19/r19-complete-feature-list/ 

fb946cb5c6245eed213eb9e3b92bdac3.jpg