Rilasciata la versione 2.73 di Blender.

Le maggiori novità:

- notevole potenziamento per lo strumento Grease pencil, che ora permette la modifica e l'animazione di forma, colore, posizione, riempimento etc... dei tratti della pencil (piccola dimostrazione);
- miglioramento nell'import-export del formato FBX;
- exporter SVG per il modulo di render non-fotorealistico Freestyle;
- input method editor, per l'input di caratteri complessi asiatici con tastiera a caratteri latini;
- aggiunta di alcune features in cycles (come supporto della camera all'interno delle volumetriche, un miglior sampling per le luci area, la possibiltà di impostare un massimo numero di rimbalzi per ogni luce e il supporto nativo a CUDA 5.2, quindi alle GTX 9xx)

inoltre una serie di piccole aggiunte e migliorie alla UI, agli strumenti di modellazione, sculpting, painting, al sequencer (anche grazie ai primi inserimenti dal progetto Gooseberry) e più di 200 bug fixes.

Per l'elenco completo consultate la pagina delle release notes.
Per il download andate al sito ufficiale www.blender.org.
 
Per il futuro:
degna di nota una proposta degli sviluppatori per il prossimo rilascio (2.74): passare ad OpenGL 2.1 minimo. Questo consentirebbe notevoli benefici nella gestione della viewport e il supporto ad alcune features, come SSAO o DOF. Riguardo a ciò, Ton Roosendaal ha chiesto feedback tramite twitter.
 
Inoltre per chi si è perso la news di qualche giorno fa, sempre Ton Roosendaal, ha presentato quelli che secondo lui sono i migliori progetti si sviluppo per Blender nel 2015. Link all' articolo in inglese.