Per agevolare l'apprendimento da parte degli utenti di 3ds Max, Solidangle ha pubblicato una guida utente per il nuovo Arnold 5, che dalla versione 2018 di max ha in buona sostanza sostituito Mental Ray quale motore di rendering di riferimento.

La guida, molto approfondita e completa in termini di file necessari per completare i tutorial presenti, va intesa quale una via di mezzo tra una quickstart e una guida intesa in senso classico, avendo quale finalità di quella di rendere operativi gli utenti sul software nel modo più semplice ed immediato possibile, coprendo comunque tutte le feature basilari, dal lighting, allo shading, al texturing, fino al rendering stesso, in situazioni che vanno dall'interno architettonico alla gestione di complessi sistemi particellari.

La guida ed i tutorial sono disponibili sia online che in comodi pdf scaricabili, per un totale di oltre 1000 pagine di documentazione ufficiale.

Certamente utili gli approfondimenti, che completano le informazioni relative alle operazioni principali, come la guida al phisically based rendering, su cui si basa Arnold 5. Gli utenti più tecnici potranno soddisfare le proprie esigenze grazie alla sezione dedicata a kick, la gestione in linea di comando di Arnold. Non mancano ovviamente le informazioni utili all'impiego della nuova VR Camera.

Se vorranno fare di Arnold una soluzione apprezzata ed utilizzata in modo massiccio dalla community di 3ds Max, Solidangle ed Autodesk dovranno lavorare molto in termini di learning resources, soprattutto considerata la mole di risorse esistente per i rendering di terze parti, da V-Ray a Corona Renderer, passando per Octane, Maxwell Render e chi più ne ha più nè metta.

Oltre alla versione per 3ds Max, nella sezione support del sito ufficiale di Solidangle è possibile consultare e scaricare le versioni pdf delle guide per tutte le versioni di Arnold 5 finora uscite.