Algoritmi presenta una open call per artisti e creators dei filtri Spark AR (Instagram) intesi come una nuova forma artistica e un nuovo modo di fruire le opere d'arte, sia in un museo che al di fuori.

Il progetto rientra nella programmazione online (Social media e Realtà Virtuale) iniziata da Algoritmi durante il lockdown a partire dallo scorso marzo 2020, per continuare a offrire nuovi modi di fruire i linguaggi artistici con una programmazione crossdisciplinare di ricerca e di alto livello culturale.

Oggetto della call sono Effetti originali appositamente creati sulla base delle caratteristiche del campo di indagine di Algoritmi, ovvero creative coding, musica elettronica, clubbing e arte contemporanea.

Da oggetti 3D a distorsioni e glitch, ogni fruitore diventa creatore di una nuova visione della realtà, annullando la distanza tra opera e fruitore. Intuitivi, immediati e di semplice uso, gli effetti possono essere condivisi e salvati sui nostri Social, facendo sì che un’inedita esplorazione della realtà che ci circonda diventi parte del processo artistico.

Per questa call, gli effetti devono essere realizzati per interagire con lo spazio intorno a noi, visualizzati quindi puntando la telecamera esterna dello smartphone sulla realtà intorno a noi. I filtri selezionati dalla Giuria entreranno a far parte della Collezione Permanente del Museo Virtuale accessibile 24/7 sul profilo Instagram algoritmi_official.

Oltre alla open call, una serie di artisti è stata invitata a realizzare appositamente un filtro. La prima opera a entrare in Collezione è "Cactus Sphere" di Cyril Lancelin - Town and Concrete, artista francese noto a livello internazionale che ha realizzato grandi installazioni immersive, da Shenzhen a Dubai, con elementi della cultura pop.

Il progetto è sostenuto da alcuni dei più importanti creators di effetti della community internazionale di Spark.

La giuria è composta da:

- Davide La Sala

Davide La  Sala realizza effetti visivi per lungometraggi di animazione. Nel 2008 è entrato a far parte della Dreamworks Animation e in seguito della Moving Picture Company, Londra, una delle aziende leader nel mondo degli effetti speciali. Dopo il mondo del cinema, è approdato a Oculus London lavorando su Oculus Room e Oculus Avatars per poi approdare a Facebook Camera lavorando su AR Studio, tecnologia di produzione di contenuti e tracciamento facciale 3D.

https://www.instagram.com/daxx2k

- Caroline Rocha

Nata a Parigi e residente a Lisbona, ha studiato Storia dell'Arte all'Universitè Paris Sorbonne. Recentemente è diventata partner ufficiale di Facebook Spark AR: dopo un ictus che l'ha paralizzata ha iniziato a sviluppare gli effetti AR, diventando una voce importante per i new media artist e un riferimento all’interno della Community.

https://www.instagram.com/frenchsinger

- Cyril Lancelin – Town and Concrete

Architetto e artista, vive e lavora a Lione.
Le sue opere si muovono tra tecnologia e arte, realizzando sculture e immagini immersive su larga scala che portano lo spettatore nel suo mondo digitale, mescolando finzione e realtà, da Hangzhou a Philadelphia, Shenzhen, Mosca e Dubai.

https://www.instagram.com/town.and.concrete

- Christian Venables

Artista, sviluppatore AR e designer VR, la sua mission è rendere il 3D accessibile a tutti per informare, educare e divertirsi. AR è stato un passo naturale rispetto al suo background come architetto, producendo modelli 3D, rendering e animazioni.
Venables sperimenta con la modellazione in Realtà Virtuale per poter creare nello spazio che ci circonda.

https://www.instagram.com/csavenables


Regole di partecipazione:

- Creare un Effetto originale conforme alle policies di Spark AR:

https://sparkar.facebook.com/ar-studio/learn/publishing/spark-ar-review-policies/

- Registrare due video dell’Effetto realizzato

- Indicare:

Titolo dell’opera

Descrizione

Informazioni tecniche: come funziona/come è stato realizzato

Link di prova dell’Effetto

Contatti: FB, IG, Email

Inviare l’application via email ad algoritmitorino[at]gmail.com

DEADLINE : 29 dicembre 2020

 

ALGO:RITMI è un progetto di Associazione culturale Passepartout

 

- Karin Gavassa

Curatore, Algo:Ritmi Founder & Direttore Artistico

 

- Edoardo Salviato

Visual Digital Activist

 

- Enea Le Fons

Cybernaut & XR Digital Artist

 

- Marco Modena

Technical Artist


Contatti

FB AlgoritmiTorino

IG algoritmi_official