AMD ha annunciato, durante il Siggraph 2017, l'integrazione del loro motore di rendering Radeon ProRender su GPU dentro MODO.

Il motore di Rendering in questione è in grado non solo di sfruttare a pieno le potenzialità del calcolo GPU OpenCL ma di utilizzare anche la CPU, permettendo l'utilizzo completo di una workstation di lavoro senza dover rinunciare ai nostri core.

MODO è il secondo software a integrare Radeon ProRender subito dopo Cinema4D, mentre dei plugin sono già disponibili per 3dsMax, Maya e Blender.

Non ci saranno costi collegati al software, nessuna royalty applicata ai nostri lavori e le feature saranno costantemente implementate e aggiornate direttamente dal team di AMD.

Dopo Octane e vRay, ora gli utenti MODO avranno la possibilità di scegliere anche un nuovo software per sperimentare con le proprie GPU ed apre un mondo di nuove possibilità per tutti gli utenti Mac che fino ad oggi erano stati tagliati fuori a causa delle loro schede video integrate.