The Divergent Series: Allegiant è il risultato di un intenso lavoro di computer grafica 3D in integrazione con il girato. Animal Logic, che ha curato oltre 250 shot del film, ha pubblicato un dettagliato making of dell'esperienza.

Il filmato, per motivi di privacy, è visualizzabile soltanto sul canale vimeo di Animal Logic. Ci limitiamo a riportare alcune immagini tratte dal film, che enfatizzano un color script estremamente virato verso le tonalità calde che caratterizzano il pianeta alieno.

7ba91342300a8775f02e9b9dc4ca6788.jpg

310c7917aa72c0e90b3acdbd03894d87.jpg

c1fd687fcc45af52c1bb0b3c33b39d6b.jpg

cb9142b11db059e5a4ddcd1ac4a97689.jpg

Alcune splendide immagini realizzate da Animal Logic per The Divergent Series: Allegiant (Credits Lionsgate - Animal Logic).


Allegiant è stato il primo film in cui Animal Logic ha utilizzato integralmente il suo motore di rendering proprietario: Glimpse, un path tracer unidirezionale risultato di oltre tre anni di applicazione sia in animazione che in live action vfx. Glimpse sostituirà di fatto Renderman e Arnold all'interno delle pipeline di Animal Logic, risolvendo una serie di esigenze specifiche su cui lo studio australiano stava lavorando da tempo. Peraltro in collaborazione con le stesse Pixar e Solid Angle.

Per l'occasione, anche il vfx studio BUF ha pubblicato il vfx breakdown delle proprie shot. Una sintesi di oltre cinque minuti che rende davvero alla perfezione il processo di animazione e compositing alla base di una produzione CG così complessa. Un lavoro di vfx mirato a fare di tanti elementi un'unica immagine, che comprende aspetti che vanno dal matte painting al rendering dei sistemi particellari.