Dopo Affinity Photo e Affinity Designer, la flotta di Serif da oggi ha un nuovo, interessantissimo, alleato: Affinity Publisher, software dedicato in modo specifico al desktop publishing. Risultato di circa cinque anni di sviluppo, che hanno comportato alcuni slittamenti e una lunga fase di beta testing pubblico, Affinity Publisher si colloca sul mercato quale competitor diretto di Adobe InDesign e Quark Xpress, i due colossi del settore, finora capaci in buona sostanza di monopolizzare i layout della grafica editoriale praticamente a tutti i livelli dell'industria.

Come nel caso di Photo e Designer, dedicati rispettivamente alla grafica raster e alla grafica vettoriale, Publisher si affaccia sul mercato come un software nuovo. Pur affine sotto molti aspetti dell'interfaccia e delle procedure di utilizzo al più celebre InDesign, da cui mira ovviamente ad ereditare una buona fascia di utenza, Affinity Publisher ha delle logiche proprie, sviluppate ex novo, proprio in funzione di risolvere in maniera specifica alcuni need tipici di chi si occupa di composizione di layout e gestione di contenuti in proxy derivati da software di varia natura.

In tal senso, è opportuno segnalare la funzione StudioLink, che rappresenta davvero un valore aggiunto per chi possiede Affinity Publisher, Photo e Designer.

Chi ha un minimo di confidenza con un software di desktop publishing sa benissimo che molto spesso è necessario apportare alcuni ritocchi alle immagini e alle illustrazioni importate. Oltre a supportare i rispettivi formati nativi, la funzione StudioLink consente di trasformare l'interfaccia di Publisher in quella di Photo o di Designer, abilitando dunque tutti i comandi necessari al fine di eseguire qualsiasi operazione di modifica. Esatto, non è necessario aprire altri software, le funzioni necessarie vengono abilitate direttamente all'interno dell'applicativo in cui si sta gestendo il progetto di impaginazione.

Per l'occasione, Affinity Photo e Affinity Designer hanno ricevuto entrambi un update ufficiale alle rispettive versioni 1.7.1


Come facilmente intuibile dal trailer di lancio, Affinity Publisher supporta i principali oggetti creativi della grafica editoriale: pagine mastro, controlli tipografici (font OpenType con browser per glifi, cornici, stili, paragrafi, ecc.), tabelle, affiancamento pagine, griglie e ovviamente l'indispensabile supporto alla quadricromia (CMYK, con gestione cromatica ICC, Pantone, ecc.). Molti i formati file supportati, sia raster che vector, tra cui PDF/X-1a, PDF/X-3 e PDF/X-4. Sorprendentemente buona anche la capacità di importazione dei PSD con layer e la gestione degli EPS.

Disponibile sia per Windows che per Mac, Serif adotta ancora una volta una politica low cost con acquisto di licenza permanente, in dichiarata contrapposizione con le politiche rental dei suoi principali competitor. Dopo essere stato scontato del 30% per i beta tester, chiunque può approfittare di un periodo iniziale in cui Affinity Publisher è offerto con un ribasso sul prezzo di listino del 20% (44 a fronte dei 55 di listino).

Per ulteriori informazioni - pagina ufficiale di Affinity Publisher, dove sono disponibili anche risorse addizionali e semplici tutorial per iniziare ad utilizzare il software da zero.

Per approfondimenti su Affinity Photo ed Affinity Designer, non dimenticate la nostra pratica recensione degli Affinity Workbook.