La software house italiana 3Dflow ha appena rilasciato la versione 5.0 di 3DF Zephyr, che include implementazioni significative che interessano gli algoritmi di ricostruzione 3D, ma anche nuove funzionalità e strumenti per la gestione dei dati tridimensionali.

3DF Zephyr è una soluzione software pensata per la ricostruzione 3D a partire da fotografie e frame estratti da video realizzati con qualunque tipo di attrezzatura, low-cost o professionale.

3DF Zephyr è inoltre il primo software di fotogrammetria ad includere un'applicazione per la registrazione di scansioni acquisite con strumentazione laser scanner.

Le sue applicazioni interessano una pluralità di ambiti, che vanno dalla fotogrammetria aerea al rilievo topografico fino all'architettura e all'archeologia, senza contare le possibili applicazioni nel campo del design, del body-scanning e del gaming.


Oltre ai miglioramenti tecnici, questa release interessa l'offerta di 3Dflow: le versioni Aerial e Pro sono state infatti unificate in un'unica soluzione ad elevate prestazioni e ricca di funzionalità, chiamata 3DF Zephyr.

A partire dalla nuova versione 5.0, 3DF Zephyr è disponibile in quattro diverse versioni:

3DF Zephyr

3DF Zephyr Education

3DF Zephyr Lite

 3DF Zephyr Free

La versione 5.0 include anche un nuovo sistema di licensing in cui 3DF Zephyr rimane disponibile come licenza perpetua, e viene introdotta anche una nuova opzione ad abbonamento che permette agli utenti di noleggiare 3DF Zephyr su base mensile.


3DF Zephyr 5.0 è rappresenta l’aggiornamento tecnologico più significativo ricevuto dal software, e introduce i seguenti miglioramenti alla propria tecnologia di ricostruzione 3D:

Elaborazione Out of Core: permette di elaborare dataset composti da tantissime fotografie utilizzando comunque un quantitativo di memoria molto ridotto. Questa caratteristica impedisce al sistema loop infiniti e di non funzionare correttamente e consente di elaborare grandi set di dati anche se gli utenti non utilizzano 3DF Zephyr su un computer sufficientemente performante.

La fotocoerenza nella generazione mesh può ora essere elaborata per blocchi così da ridurre al minimo l'impatto sulla RAM. Ogni blocco di un certo modello 3D viene trattato in modo indipendente e richiede molta meno memoria rispetto alla soluzione dell'intero problema in un unico passaggio. Questo approccio riduce notevolmente il tempo di elaborazione.

3DF Scarlet: è la nuova applicazione standalone dedicata alla gestione di scansioni laser scanner. 3DF Scarlet consente un'esperienza di registrazione dati Lidar facile e intelligente, e viene inclusa in 3DF Zephyr senza alcun costo aggiuntivo.

Il modulo di scansione laser rimane ovviamente disponibile in 3DF Zephyr. Tuttavia, la necessità di gestire volumi sempre più numerosi e maggiori di dati richiedeva un nuovo ambiente software specificamente focalizzato su questo tipo di dati. Ecco quindi 3DF Scarlet.

Sia 3DF Scarlet che 3DF Zephyr possono importare i più comuni formati di scanner laser (e57, pts, ptx, ply, ecc.) così come i formati nativi: i nostri plugin sono stati aggiornati e migliorati aggiungendo il supporto a molti altri dispositivi laser scanner di Faro, Z+F e Riegl.

Miglioramenti Structure from Motion: I dataset di grandi dimensioni (oltre 1000 foto) sono notevolmente più veloci da elaborare, mantenendo inalterata l'accuratezza e la robustezza dell'algoritmo.

Filtro "bordi" nella fotocoerenza: è un filtro per la fotocoerenza che riduce il rumore della mesh e mette in risalto le parti angolari di un dato modello 3D.

Integrazione WIC: WIC (Windows Imaging Component) è ora il motore di imaging predefinito che rende 3DF Zephyr molto più veloce quando si caricano file Tiff e Raw. Il WIC ha anche una migliore gestione del colore rispetto al motore precedente.

Unione di più progetti: quando si unisco diversi progetti di Zephyr, il nuovo wizard permette di importare solo gli elementi selezionati.

Miglioramenti degli elementi di disegno: Gli elementi di disegno ora supportano la generazione di spline. È ora disponibile una modalità di anteprima e lo strumento di selezione può essere eseguito utilizzando gli elementi di disegno.

Suddivisione della texture in blocchi: Il calcolo della texture di mesh grandi (oltre 10 milioni di punti) è ora suddiviso in blocchi per minimizzare l'uso della RAM.

Wrapping delle mesh con template (sperimentale):  è possibile fare il wrapping di una mesh importata - usando punti di controllo o vincoli spaziali - su un'altra mesh.

Miglioramenti nella generazione della texture: Il texturing incorpora ora i controlli di fotocoerenza e sfocatura, così come una migliore fusione.


Tra i nuovi strumenti che meritano di essere menzionati:


Barra delle utilities: un nuovo widget (opzionale) può essere mostrato nella parte superiore o inferiore della finestra di visualizzazione 3D. Sono attualmente presenti il point picking e le misurazioni rapide.

Cache compressa: la cache di 3DF Zephyr è ora compressa per minimizzare l'uso del disco.

Combobox per la modifica dei punti di controllo: aggiunta una combobox nella finestra di dialogo di modifica dei punti di controllo per cambiare rapidamente il punto di controllo corrente.

Cartella autosave aggiuntiva: l'utente può ora specificare una cartella aggiuntiva di salvataggio automatico per mantenere i file salvati automaticamente.

Migliorato il supporto dei formati nativi di strumenti laser scanner: i plugin Faro, Z+f e Riegl sono stati aggiornati per supportare i formati file più recenti.

Aggiornato il plugin per Revit.

I file .scr per l'importazione di ortofoto in Autocad ora funzionano con la georeferenziazione.

Rendering più veloce di nuvole di punti dense, mesh e mesh con texture.

La dimensione dei file Zep è stata ridotta.

I file .zep di grandi dimensioni sono ora caricati e salvati più velocemente.

Strumento di ispezione dei punti migliorato: la scalatura è stata corretta ed è stata aggiunta un'opzione per visualizzare le fotocamere collegate.

I file nativi di Fato .fls ora supportano i colori.

Strumento "inverti maschera" :aggiunto uno strumento in 3DF Masquerade per invertire le maschere.

Miglioramento mascheratura automatica in 3DF Masquerade: lo strumento effettua la mascheratura a partire dal calcolo precedente.

Miglioramento della risoluzione quando si esporta l'ortofoto nel formato pdf.

Migliorata la generazione di curve di livello.

Vista fotografica alla massima risoluzione risoluzione: Quando ci si sposta su una fotocamera dell'area di lavoro nello spazio 3D, l'immagine viene caricata, su richiesta, alla massima risoluzione.


L’elenco completo delle novità di 3DF Zephyr 5.0 è disponibile qui: https://www.3dflow.net/it/3df-zephyr-5-0-rilasciato/

E' possibile scaricare e provare 3DF Zephyr 5.0 al seguente indirizzo: https://www.3dflow.net/it/3df-zephyr-evaluation-download-page/