3DF Zephyr è un software 3D finalizzato a ricostruire modelli a partire da una serie di immagini, con la possibilità di gestire anche diverse centinaia all'interno di una pipeline ottimizzata per raggiungere un livello di dettaglio molto elevato.

Le sue applicazioni interessano una pluralità di ambiti, che vanno dal rilievo urbano, all'acquisizione di reperti archeologici, senza contare le possibili applicazioni nel campo del design e del reverse engineering, oltre che dell'entertainment.

Le modalità di ricostruzione della mesh sono molteplici, da un approccio totalmente automatico, fino alla possibilità di definire un refinement direttamente all'interno del software. La mesh stessa può avere un livello di definizione low-poly piuttosto che hi-poly.

Oltre all'utilizzo delle immagini, la pipeline structure from motion di 3DF Zephyr è in grado di riconoscere automaticamente i frame di un video, così come le stesse immagini introdotte in ordine sparso.

Prodotto dall'italianissima 3D Flow, 3DF Zephyr è stato appena rilasciato nella sua versione 2.5, che introduce alcune interessanti novità.

Di seguito i principali strumenti della versione 2.5:

  • Aggiunta fotografie ad un progetto già avviato;
  • Unione di più progetti con l'uso delle fotografie;
  • Ri-orientamento di foto precedentemente scartate;
  • Strumento di selezione con piano;
  • Gizmo 3D per lavorare con sezioni e curve di livello;
  • Anteprima dati GPS su mappa;
  • Strumento di definizione asse Z;
  • Visualizzazione calcolo volume delle mesh;


Per ulteriori informazioni relative a 3DF Zephyr, potete consultare il seguente link.