Ci sono argomenti che spesso ci toccano in maniera molto marginale, nel senso che sembrano non influenzare direttamente la nostra attività quotidiana sul 3D e sulle creazioni che da esso derivano. Eppure, il rapporto tra etica e tecnologia è qualcosa che ci interessa molto più da vicino rispetto a quella che potrebbe sembrare.

Gli effetti delle scelte operate dai giganti della tecnologia stanno iniziando a generare una presa di coscienza da parte di chi, finora, le ha subite o ne ha tratto vantaggio, contribuendo allo sviluppo di una tecnologia che può essere utilizzata per molti scopi, che non sempre coincidono con quelli che parevano essere gli obiettivi iniziali.

Su 3D STORIES abbiamo provato una riflessione sulla base di un argomento di grande attualità, il contratto tra Microsoft e l'esercito americano, per un accordo da 479 milioni di dollari che prevede peraltro la fornitura di 100.000 visori Microsoft Hololens. Una decisione che ha diviso l'opinione pubblica e ha scatenato una reazione da parte di molti dipendenti Microsoft, che hanno ufficialmente preso le distanze dall'accordo, chiedendo a Microsoft un deciso passo indietro. Per contro, la storia insegna come le tecnologie militari siano state al tempo stesso la base di tantissime applicazioni utili alla società civile, che probabilmente non avrebbero mai visto la luce senza i finanziamenti della Difesa.

Per approfondire questi aspetti, suggeriamo la lettura di ETICA E TECNOLOGIA - HOLOLENS SOTTO ACCUSA

Per saperne inoltre di più sul lancio di Hololens 2 al recente MWC di Barcellona, vi rimando alla news correlata su Treddi.com - Microsoft Hololens 2