"Alessandro Cornaglia (alias Alcorn) ci accompagna alla scoperta della sua personale visione di Batman e Robin, dove con una sapiente gestione dei tools, modellazione e programmi, ci trasporta in un viaggio fatto di forme, colori, luci e fantasia! Assolutamente da seguire. Buona lettura!"
 

INTRODUZIONE

Ciao a tutta la community di treddi.com! Volevo condividere con voi il percorso che mi ha portato all'immagine finale ( che potete trovare nel mio portfolio) consegnata per il contest Baby Comics.

Come fase preliminare (che considero decisamente importante) ho cercato di organizzarmi il lavoro in blocchi, e di prendermi il tempo necessario per elaborare un'idea chiara di cosa volessi realizzare e di come realizzarlo, per evitare il più possibile sorprese e cambi di rotta.

SCULPT E MODELLAZIONE

Dopo aver buttato giù uno sketch di massima dei personaggi e approfondito un po' l'anatomia del corpo dei bambini  son passato alla raccolta delle references e a modellare (direttamente all'interno di Zbrush, tramite dynamesh) le forme generali del primo personaggio, il baby Batman.

nlevb8

Nella definizione delle forme sono partito da un blocco dynamesh a  bassa risoluzione da cui ho estratto le forme generali con il pennello Move per poi andare a definire progressivamente con i pennelli ClayBuildup, Standard e Flatten (i pennelli usati di qui in poi sono sempre indicati nell'immagine), aumentando la risoluzione della dynamesh man mano che aumentava la necessità di dettaglio.


Ho deciso per comodità di modellare il corpo come se risultasse già compresso dai vestiti. Una volta raggiunto un livello di dettaglio sufficiente, sono passato al retopology del modello tramite zsphere, riproiettato i dettagli sul nuovo modello retopologizzato e continuato a dettagliare il volto. Dopodiché con transpose master  ho dato una posa di massima al modello per poter lavorare sul costume.

2j8d8x


Guanti, stivali, mutanda e maschera sono stati estratti direttamente dal modello tramite retopology della parte interessata; per guanti e stivali poi una volta dettagliati sono stati duplicati, specchiati ed adattati all'altro arto. Per modellare il mantello sono partito da una sfera dynamesh, che ho scolpito come un calco da cui poi estrarre (sempre tramite retopo) la parte da usare come mantello. La cinta invece e fatta partendo da forme semplici e scolpendo progressivamente i dettagli.

qq78jt


Una volta estratto e completato tutti gli accessori, ho splittato la testa dal resto del corpo (la giuntura naturalmente nascosta sotto la maschera), ammorbidito le forme e cominciato a scolpire le pieghe della tuta.

9tjo1j


A questo punto, con il modello di massima completato, ho esportato il tutto e cominciato a impostare la scena; completato il concept su un primo render preliminare, e cominciato a definire inquadratura, illuminazione di base e pose degli altri personaggi attraverso i manichini di zbrush.

igkcvl
 

Ultime correzioni sul modello (posa e volto che non mi soddisfacevano a pieno), unwrap con uv master e polypaint di base (ho rifinito poi le texture in photoshop) per completare il Baby Batman.

2jcx00l


Una volta completato Batman, sono ripartito dal modello appena retopologizzato per estrarre le basemeshes degli altri 2 personaggi in scena. Ho scelto di partire dal modello già realizzato (che ho duplicato per avere un confronto diretto), per mantenere rapporti anatomici simili; soprattutto la dimensione della testa e degli arti rispetto al busto che nel corpo dei bambini fanno da guida per definire l'eta.

23tjec5

Riportato in dynamesh il modello di Batman ho cominciato a rimuovere la massa grassa e ridefinire un po' le proporzioni (principalmente con i pennelli Move e ClayBuildup) per ottenere il modello di Robin. Ho riscolpito grossolanamente l'anatomia (anche se il modello andava vestito) per accertarmi dell funzionamento della stessa e delle proporzioni, ed una volta soddisfatto ho utilizzato lo stesso processo (questa volta partendo dal modello di Robin) per arrivare alla basemesh utilizzata per Joker.
Una volta sicuro delle proporzioni ho esportato singolarmente le basemeshes per poterci lavorare su un file separato.

Lo sviluppo degli altri personaggi è avvenuto in maniera del tutto simile a Batman (eccezzion fatta per la base dei vestiti, che essendo più complicati della calzamaglia del Batman ho realizzato con il modello ancora in Tpose, per poi essere rifiniti nelle pieghe del tessuto una volta messo in posa il modello).

Qui le fasi di lavorazione del Robin, dalla base dettagliata in dynamesh (questa volta per il retopo ho usato lo Zremesher, che mi ha permesso di risparmiare un bel po' di tempo) all'estrazione della base dei vestiti e degli accessori; alla messa in posa del personaggio, cercando di ricalcare la posa del manichino usato in precedenza nella composizione della scena.

zvaf6f
 

Come per Batman, per completare il modello ho unwrappato e realizzato un polypaint di base. Per realizzare i capelli ho preferito le fibermeshes piuttosto che scolpirli, per mantenere il tono semi-realistico dei personaggi.

Del Joker purtroppo, avendo lavorato su un unico file sovrascrivendo i salvataggi precedenti, mi rimane solo il file finale. La procedura di realizzazione in ogni caso è stata la stessa del Robin. Ecco il modello finito in clay e polypaint.

5mnx0
 
 
RENDER E POST

Una volta definito l'inquadratura e la base della scena, ho cominciato a modellare il tetto della stazione di polizia e la città... I modelli dei personaggi sono stati esportati senza badare troppo al polycount, in modo da evitare il displacement ed usare solo la normal map per i dettagli più fini.

La modellazione della città é molto semplice, per la maggior parte dei palazzi sono partito da un cubo a cui ho applicato la texture di una facciata da usare come base, da lì con tagli ed estrusioni ho tirato fuori la forma generale dell'edificio, unwrappato e riapplicato correttamente la stessa texture usata precedentemente come base. Per semplificare il lavoro ed alleggerire la scena ho fatto un largo uso di moltiplicatori per i dettagli ripetuti.

La scena è illuminata da una infinite light molto leggera e con ombre molto sfumate situata alle spalle dei personaggi, a cui ho aggiunto una luce area che non influisce sull'illuminazione (diffuse amount settato su 0) ma contribuisce ad accentuare alcune riflessioni segnando i contorni dei personaggi.

Sulla destra delle luci area sferiche (a simulare la luce dei lampioni) con colore caldo che sono la fonte di illuminazione principale dei 3 personaggi, e sulla sinistra una luce area di supporto di colore viola di intensità minore, in modo da non avere ombre troppo scure ma senza togliere profondità alla scena, e dare un po di varietà cromatica all'illuminazione.

Ponte e palazzi sono illuminati dal basso (sempre luci area) per dare l'idea di illuminazione cittadina, mentre per il faro ho usato l'enviroiment fog settando come gizmo un cilindro, per dare l'idea del fascio luminoso.

2s85kwh

24wx4r7

Gli shader in scena sono molto semplici, avendo cercato di fare il più possibile tramite texture (sporco, imperfezioni etc) per non appesantire troppo la scena, e lasciando la cura di qualche dettaglio alla post-produzione.

2s6xdmq

In post ho sostituito il cielo che avevo usato come base per l'illuminazione (settato come hdri per dare il tono di colore alla scena ma senza influire troppo sull'illuminazione), sporcato ulteriormente edifici/tetto/oggetti; simulato l'umidità/pulviscolo con delle sfumature radiali molto leggere sulle luci, e poi sono passato a dare un tono "vintage" all'immagine con color correction, bleach bypass ed un po di aberrazione cromatica.

ws9us4

Ed ecco l'immagine finale con cui ho partecipato al contest..
 
Autore: Alessandro Cornaglia
Titolo: Baby Batman&Robin
Modellazione: ZBrush, Cinema4D
Post Processing: Photoshop
 
Portfolio: http://alcorn.treddi.com/
Email: a.corn@tiscali.it