Autore: GrafDev
Titolo: Giulia
Painting: Photoshop CS2 - Wacom Intuos A5


Immagine inserita



Concept

Ciò che normalmente mi spinge a cominciare un nuovo lavoro è l'ispirazione che traggo osservando immagini o situazioni reali che rappresentano particolari condizioni di luce. Chi ha seguito anche
i precedenti lavori avrà notato quanto prediligo l'illuminazione laterale e la traslucenza. In quest'ultimo caso ho prestato particolare attenzione allo studio dell'illuminazione della pelle
(ma non solo) sia in piena luce che in penombra, cercando di creare un contrasto armonioso e credibile fra i due.
Un'altro elemento che a mio giudizio serve a dare risalto è lo sfondo o ambientazione che molto spesso per varie ragioni tende ad essere sottovalutato ma che invece può contribuire a dare
maggior impatto visivo all'immagine. Per questa ragione, per quanto mi riguarda, la fase di ideazione e realizzazione di un'ambientazione coerente prende una considerevole parte del tempo
necessario al processo creativo.


Reference

Per la realizzazione mi servo sempre di una (o più) reference che utilizzo sopratutto nelle fasi iniziali per rendermi conto dei volumi/ingombri e per avere un'idea di massima dell'anatomia.
Spesso uso altre reference in aggiunta a quelle principali ad es. per l'acconciatura, la palette dei colori, l'ambientazione, illuminazione ecc...


Sketch

Dopo essermi fatto un'idea di massima di come petrebbe essere il risultato, inizio a realizzare lo schizzo usando uno sfondo neutro,

1


poi procedo a realizzare una serie di sagome (protette da maschere di livello) che rappresentano le varie parti in cui ho idalmente suddiviso il soggetto.

2



Painting

Normalmente parto dal volto (che rappresenta una sezione a se) iniziando a sgrossare i lineamenti e a segnare il posto dove andranno occhi e bocca, il naso lo realizzo direttamente in questa fase perchè sarà il mio punto di riferimento.

3


Gia in questa fase si puo cominciare ad avere un'idea di quella che sarà l'illuminazione generale.
Per i chiaro/scuri della pelle utilizzo solo layers di tipo Normal e una palette di colori che mi sono creato col tempo. Utilizzo delle tonalità medie in modo da poterne aggiustare la luminosità e tonalità in modo veloce e reversibile usando dei layers di aggiustamento.

4


I dettagli della pelle sono resi grazie all'uso di textures applicate con lo strumento clona usando layer di tipo Overlay.

5


6



Capelli & Abiti

La realizzazione dei capelli rappresenta sempre una fase molto critica in quanto necessita di una fase preliminare nella quale predeterminare quello che dovrà essere l'aspetto finale.
Per poter aver più margine di manovra utilizzo diversi layers: uno con la sagoma scura di base (sfumata) e i successivi con i dettagli di tonalità via via più chiare (i fili dei capelli sono relizzati uno per uno).
Per gli abiti vale più o meno lo stesso discorso salvo il fatto che i dettagli vengono realizzati usando diversi tipi di textures adattati, assemblati ed illuminatio in modo coerente col resto della scena.


Effetti & Illuminazione

Dopo una revisione generale, aggiungo gli effetti di luce (come riflessi ad es. sui capelli, glow) e le ultime correzioni cromatiche usando layers separati di tipo Linear e color Dodge.
Risoluzione e formato:
Normalmente per i miei lavori scelgo la risoluzione del formato A4 a 300 dpi (2480x3508) 24 bit.

Un saluto a tutti,
Cristian Delù Alias GrafDev

:hello:

---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui