Vai al contenuto
Verso la professione del futuro: il nuovo Master VR 360 di Rainbow Academy
By: Francesco La Trofa 3.222 •

Verso la professione del futuro: il nuovo Master VR 360 di Rainbow Academy

Accedi per seguirlo  
Che mi seguono 0

Progettare contenuti in VR è l’espressione di una realtà ormai non più soltanto virtuale, ma di giorno in giorno sempre più concreta.

Nati quali piattaforme di sviluppo in ambito gaming, software come Unreal Engine o Unity stanno prepotentemente diventando uno standard anche in altri settori applicativi. Sviluppare contenuti immersivi, real time o pre-renderizzati che siano, non è certo una prerogativa del settore videoludico. Sono ormai moltissime le industrie che richiedono contenuti VR. Pensiamo ad alcuni esempi concreti.

  • Architecture & Design – esperienze immersive per far comprendere al meglio i nuovi progetti e i nuovi prodotti;
  • Automotive – configuratori di prodotto per personalizzare le auto secondo le proprie preferenze;
  • Educational – esperienze edutainment, interattive e coinvolgenti, per consentire ai ragazzi di imparare divertendosi;
  • Medical – simulazione di utilizzo apparecchiature mediche, di interventi chirurgici ed esperienze rieducative;
  • Industry & Maintenance – learning e simulazioni sistemi di manutenzione impianti;
  • Retail Experience – Installazioni interattive, simulazioni per personalizzazione di prodotto;
  • Exhibit Design – esperienze immersive per stand e allestimenti fieristici
  • Media & Entertainment – oltre al settore ludico, sono moltissime le applicazioni possibili, si pensi ad esempio ai parchi tematici.

Come è facile intuire, si tratta di un range che si estende ben oltre il tradizionale ambito creativo, andando a lambire concretamente settori professionali capaci di numeri decisamente importanti. Business molto differenziati, in grado di generare grandi opportunità di lavoro nei prossimi anni.

Sono i presupposti alla base del nuovo Master in VR 360 di Rainbow Academy


Partendo dall’esperienza sviluppata all’interno di Rainbow CGI, l’Academy intende proporre un percorso formativo intenso, in grado di fornire le basi teoriche e pratiche della programmazione per sviluppare ambienti in VR.

L’obiettivo del Master in VR 360 non lascia spazio a dubbi: creare figure professionali in grado di interfacciarsi con successo con le crescenti richieste del mercato.

Vediamo con Alessio Paoletti e Francesco Renzi, i responsabili didattici e tecnici del master, quali sono gli elementi in grado di differenziare un Master ad oggi unico nel suo genere.

L’offerta formativa di Rainbow solitamente parte dall’esperienza sviluppata in produzione dal comparto CGI. È stato così anche nel caso del Master di Realtà Virtuale?

(AP + FR) Assolutamente si. Ogni programma sviluppato per la Rainbow Academy parte da esperienze professionali maturate all’interno del nostro studio di produzione. Rainbow CGI è da sempre attiva nel settore della ricerca e dello sviluppo sulle nuove tecnologie per le varie applicazioni.

Sono ormai due anni che è stato attivato un reparto completamente dedicato allo sviluppo di applicazioni in tempo reale, settore in cui la realtà virtuale si sta prepotentemente imponendo. Essa infatti aggiunge alle tipiche e tradizionali esperienze interattive un livello di interazione e immersività mai provate finora. L’utente si trova ad essere il protagonista indiscusso dell’esperienza virtuale, inserito completamente in una realtà nuova e coinvolgente.

031d527c27aa4e9439111918ab0ccdad.jpg

Screenshot di Caravaggio Experience, parte dell'allestimento in mostra presso la Reggia di Venaria. La sezione VR di Caravaggio Experience è stata prodotta dalla Modo Comunicazione di Luca Modugno e dal reparto VR di Rainbow CGI

(credits Rainbow CGI)


A chi è rivolto principalmente il Master VR 360 di Rainbow Academy? Per accedere al Master è necessario avere delle competenze preliminari nella programmazione oppure si può partire da zero?

(AP + FR) Il Master è rivolto a tutti gli appassionati di computer grafica con conoscenze di base sulla creazione di contenuti 3d. Il corso è rivolto sia a chi ha l’esigenza di imparare ad ottimizzare i propri prodotti verso i motori grafici in tempo reale, sia per chi vuole imparare a sviluppare la logica di programmazione per permettere le interazioni tra ambienti e personaggi per i vari device.

Ci rivolgiamo sia a chi proviene dall’ambito dell’animazione e del cinema, sia per chi lavora nel settore del rendering e della visualizzazione architettonica.

Non è assolutamente necessario avere un background di programmazione per frequentare il Master.

Per quale motivo avete scelto di utilizzare Unreal Engine come software real time di riferimento, e non Unity?

(AP + FR) Questa è la domanda che ci rivolgono tutti.

Si potrebbe aprire un discorso infinito su questo punto. Uno dei motivi che ci ha portato ad effettuare questa scelta risiede nel fatto che Unreal Engine offre la possibilità di programmare grazie ad un sistema di Visual Scripting, ovvero tramite la creazione di nodi.

Questo approccio riteniamo sia più intuitivo e permette a chi affronta per la prima volta un motore di rendering real time di creare le proprie applicazioni anche non avendo conoscenze di programmazione tradizionale. Oltre a questo aspetto, Unreal Engine offre la possibilità di integrare il proprio codice sorgente e, per i programmatori più esperti, di accedere alle librerie native del software e poterle modificare a proprio piacimento.

Grandi aziende e grandi team di sviluppo personalizzano completamente il software in modo da implementare in base alle proprie esigenze nuovi strumenti. Per i programmatori questo aspetto costituisce un punto di forza notevole, in quanto modificare il codice sorgente offre delle potenzialità enormi.

Unity in questo senso è più rigido e non offre, a livello open source, la possibilità di poterlo fare. Infine, gli artisti 3D, in base alla nostra esperienza di Studio di Produzione, si trovano con il sistema di creazione dei materiali a nodi molto di più a loro agio.

Sia Unity che Unreal Engine sono piattaforme di altissimo livello. Dovendo sceglierne una di riferimento, riteniamo che Unreal Engine offra più potenzialità e risorse ai nostri potenziali studenti, proprio in virtù della sua maggior apertura.

25388b5e2e4b7a7ff608e29d04ac41a6.jpg

Forhans Experience è una applicazione per smartphone realizzata dal reparto VR di Rainbow Academy e costituisce la prima esperienza virtuale interattiva per l'igiene orale. Forhans, attraverso una app di edutainment, si propone di formare l'utente ad una corretta igiene orale, oltre a prevenire le più comuni problematiche all'origine di carie ed altre patologie dentali.

(Credits Rainbow CGI - Forhans)


Cosa imparerà uno studente che decide di frequentare il Master? Quali saranno le principali competenze spendibili sin da subito a livello professionale?

(AP + FR) Una volta completato il percorso formativo, lo studente avrà le competenze necessarie per ottimizzare e gestire un asset per tutte le applicazioni real time, non soltanto per Unreal Engine. Sarà perfettamente in grado di gestire tutto il procedimento di trasformazione di un contenuto 3d proveniente da produzione cinematografica, d’animazione o architettonica verso un applicazione interattiva per la VR.

In termini pratici, saranno in grado di costruire un’applicazione, definendone la logica e le interazioni tramite la programmazione. Il corso è strutturato in modo tale da dare gli strumenti sia agli artisti che ai programmatori, per analizzare i contenuti e avere un prodotto finale ben strutturato e organizzato.

Questo consentirà allo studente di essere indipendente nella realizzazione di prodotti per il real time, dall’asset alla fruizione per i vari device. Molte aziende ormai richiedono figure professionali di questo tipo, in grado non solo di creare contenuti, ma anche di poterli gestire, ottimizzare e visualizzare nel motore grafico. Sapersi interfacciare in termini, garantisce molte più opportunità dal punto di vista professionale.

69f26bd4cda90bae64f3e37fa01e3639.jpg

Ricostruzione in 3D dell'interno del Colosseo ai tempi dell'antica Roma. Il modello è stato utilizzato per una esperienza immersiva delle principali bellezze di Roma, realizzata dal reparto VR di Rainbow CGI.

(credits Rainbow CGI) 


Per ulteriori informazioni sul Master VR 360 è possibile consultare direttamente il sito ufficiale di Rainbow Academy al seguente link: http://www.rainbowacademy.it/it/corsi/vr-360

In qualsiasi momento è possibile prenotare un Open Day presso la sede di Rainbow Academy, in cui stabilire un contatto diretto con la struttura ed i docenti di riferimento, in modo da rendersi conto direttamente delle caratteristiche dell’offerta formativa che si prospetta.

Saper sviluppare a livello professionale contenuti per la VR equivale garantirsi un ottimo investimento in termini di opportunità per molti anni a venire. Formarsi con chi possiede già una solida esperienza in questo ambito garantisce un valore aggiunto non trascurabile.

f3138ede0ff755d14c350bdc0467bc51.jpg

Il corso di Laurea in tecnica della riabilitazione Psichiatrica dell’università degli studi di Roma Tor Vergata si è avvalso della collaborazione tecnica di Rainbow CGI per sviluppare una applicazione con finalità terapeutiche. Lo scenario descritto è quello di un supermercato, dove il protagonista potrà svolgere diversi esercizi a fini riabilitativi, su aspetti metacognitivi e socio relazionali. L'applicazione è stata presentata al XXII congresso Sopsi (Società Italiana di Psicopatologia).

(credits Rainbow CGI)

contenuto publiredazionale


Comments

Non ci sono commenti da visualizzare.

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

Eventi di grafica

×