Un Master in Computer Grafica 3D - L'esperienza di Veneto Formazione*

a cura di Francesco La Trofa

Fare di una passione una professione è il sogno di tanti ragazzi con la grafica 3d nel cuore. Senza troppi slanci retorici, è bene non farsi troppe illusioni, altrimenti i sogni continueranno a rimanere tali. Il mondo del lavoro presenta scenari sempre più selettivi, a fronte di un'offerta generalizzata ampia ma incapace di rispondere ai requisiti fondamentali che vengono richiesti dagli studios.

Un progetto di formazione consapevole deve necessariamente strutturare un piano didattico capace di dare delle risposte concrete. Teoria e pratica vanno sempre finalizzate al raggiungimento di un obiettivo, saper concretizzare un'esperienza di produzione.

Veneto Formazione è una realtà con sede a Treviso, che da oltre dieci anni svolge un'attività finalizzata alla formazione professionale in ambito web, grafica e marketing, settori in cui la scuola può vantare un know how decisamente consolidato.

Sulla base di questa esperienza è nato il Master in Computer Grafica 3D. Durante il mese di maggio si è conclusa la prima edizione prevista per l'anno 2015. Ma si tratta soltanto dell'inizio.

IMG_4381.JPGLa struttura di Veneto Formazione, con sede a Treviso, è dotata di postazioni individuali complete di tutte le periferiche di ultima generazione, indispensabili per operare a livello professionale con i principali strumenti di produzione nell'ambito della grafica 3d

Sedici settimane di corso: 336 ore di fatica e passione digitale in classe da sommare alle 256 ore di pratica, dirette e coordinate dai fratelli Baldissera.

Mauro e Giorgia, due artisti da molti anni noti anche su Treddi.com, sono stati selezionati da Veneto Formazione in virtù del loro background tecnico e della loro esperienza in produzione, comprovata da decine tra produzioni cinematografiche, spot pubblicitari, videoclip e videogames.

Una classe composta da 12 allievi è stata guidata attraverso un percorso di teoria generale, tecnica relativa ai software e ai workflow di produzione, ma soprattutto quei tips che insegnanti come Mauro e Giorgia Baldissera hanno saputo trasmettere grazie alla loro esperienza. Capire come valorizzare le aspettattive di ogni allievo, sulla base delle sue attitudini, delle sue capacità di apprendimento, pretendendo sempre il massimo per cercare di formare una base solida su cui costruire una carriera professionale.

ragno.jpg

Dal canto loro, gli allievi hanno raccolto la sfida, mettendo a dura prova gli insegnanti con grande entusiasmo e partecipazione. Grazie al confronto reciproco e alle tante ore trascorse insieme sui progetti, hanno potuto toccare con mano cosa vuol dire lavorare in team, con una spontanea contaminazione di stili, emozioni e creatività.

L'atto finale del Master è coinciso con un progetto conclusivo. Un lavoro di gruppo coordinato dagli insegnanti, che hanno costantemente monitorato l'attinenza con gli obiettivi. Il primo showreel, il primo biglietto da visita per entrare con decisione nel mondo del lavoro.

Il progetto, di cui presentiamo un breakdown, è stato realizzato in tempi molto brevi, per mettere alla prova gli allievi su quelle che sono le severe tempistiche di produzione.

Un'altra nidiata di talenti del Master di Computer Grafica 3D di Veneto Formazione è così pronta a spiccare il volo, facendo tesoro di un'esperienza che rimarrà nei loro ricordi anche a livello personale, prima ancora che di prospettiva professionale.

Un entusiasmo tangibile da parte degli allievi che hanno appena concluso il primo Master del 2015, con cui abbiamo avuto l'occasione di scambiare alcune impressioni.

(treddi) - A fronte di un'ampia gamma di possibilità, perchè hai scelto di intraprendere un percorso di formazione frontale?

(A) - Fin da piccolo tutti mi dicevano che ero molto dotato nel disegno. Ho visto i primi film di animazione realizzati in computer grafica ed ho avuto la sensazione che quello fosse il mio futuro. Ho deciso di muovermi in questa direzione, cercando un corso tenuto da docenti con esperienze concrete in questo settore.

(treddi) - Ritieni che un'esperienza in aula sia stata utile anche per via del rapporto creatosi con gli altri allievi, oltre che con gli insegnanti?

(A) - Penso che si tratti dell'aspetto più positivo. Si sono creati dei legami forti e sinceri con i miei compagni, con cui sono rimasto in contatto, sia per condividere esperienze, consigli, suggerimenti, sia perché si tratta di persone con cui si è creata davvero una bella intesa a livello personale.

(treddi) - Qual è stato l'episodio che ricordi con maggior piacere?

(A) - La spontaneità e il fatto di riuscire a fare le cose divertendoci. Ad esempio, non potrò dimenticare la faccia di Mauro (Baldissera, ndr), quando si è ritrovato di fronte le prime prove di animazione, con creature che sembravano degli invertebrati, con un ginocchio che senza capire il perché arrivava a toccare la faccia. Insomma, un risultato piuttosto distante da quello che bisogna ottenere. Poi, preziosi consigli, tanta applicazione e tutto per fortuna si è concluso nel migliore dei modi. Non avrei mai creduto di essere in grado di concludere un lavoro simile dopo sedici settimane, partendo praticamente da zero su tutti i fronti.

(treddi) - Volendo utilizzare un'espressione un po' drastica, ritieni che la tua vita sia cambiata dopo il Master?

(A) - La vita non lo so. Anzi, spero possa cambiare grazie alle opportunità che mi auguro si prospettino per iniziare a lavorare in questo mondo davvero fantastico. Di sicuro, il Master ha cambiato radicalmente il mio modo di guardare, di osservare le cose. Un film, una particolare situazione nella realtà. Penso sempre: come è stato realizzato? Come si potrebbe riprodurre quell'effetto? Per la luce, per i dettagli relativi ai materiali. Si è creata una curiosità spontanea, su argomenti che prima di frequentare il Master e conoscere l'essenza della computer grafica sinceramente non sapevo nemmeno esistessero. Se qualcuno mi sentisse parlare, mi prenderebbe forse per pazzo, ma va bene così!

 

*informazione pubblicitaria