Scegliere dove indirizzare la propria carriera non è mai facile, in particolare quando questa non sia ancora iniziata, si è giovani e pieni di interessi diversi. È bene orientarsi all’interno dell’enorme panorama che caratterizza l’industria dei videogames e dell’animazione 2D e 3D tenendo in considerazione le proprie capacità e soprattutto le ambizioni personali. 

Tra le numerose alternative nel panorama delle scuole di animazione digitale, SAE Institute Milano, un network internazionale composto da oltre 50 sedi in tutto il mondo, da gennaio 2018 offre un corso chiamato Game Art Animation, progettato per incontrare le esigenze di una formazione di ampio respiro nell’ambito della progettazione di character ed evironment 2D e 3D per games. 

656b1d971fa99012c1a2f18dd2e2be1e.jpg

Una delle aule nelle quali si svolgono i corsi SAE

In prossima partenza nel mese di settembre, è un percorso biennale articolato in quadrimestri, intesi come veri e propri livelli di difficoltà all’interno dei quali imparare a gestire tutta la pipeline, affrontando le sfide e le necessità operative imposte dagli strumenti tecnici nell’ottica della consegna finale.

Conoscere l’intero iter di produzione significa essere flessibili, adattabili alla richiesta del mercato”, afferma Andrea Maggiolo, coordinatore del dipartimento di Animation della sede milanese di SAE Institute: “che il candidato desideri diventare un texture, surface artist, digital sculptor o digital painter, è una scelta personale elaborata durante il corso, man mano che si acquisisce consapevolezza della materia.

Il percorso di formazione è strutturato per utilizzare gli strumenti software più richiesti nel mercato come Maya, Mudbox e Zbrush, ma soprattutto per imparare un metodo di lavoro e acquisire competenze che consentano di interpretare le esigenze di produzione. Gli strumenti tecnici vengono utilizzati alla luce di una conoscenza specifica della materia, mai il contrario. L’applicazione è fortemente pratica, affiancata da una rilevante componente di apprendimento tradizionale in aula con i docenti e soprattutto con il contatto quotidiano con i tutor di progetto. Anthony Mancuso, programme supervisor del corso Game Art Animation, sottolinea come “gli studenti entrano subito nel vivo nel processo di produzione, il metodo è molto diretto e questo è l’elemento che contraddistingue il valore dell’apprendimento.

e1785158a4ed3035648b7ca7cd6fbb40.jpg

uno studente SAE alle prese con la modellazione di un personaggio in 3D

Al termine del biennio si ottiene un bachelor degree in Game Art Animation rilasciato da Middlesex University - Londra, in collaborazione con SAE Institute. Un percorso che, pur concentrandosi sulle capacità tecnico-pratiche, non tralascia gli aspetti accademici più tradizionali, come il corretto approccio alla ricerca delle informazioni e l’approvvigionamento da fonti rilevanti, anche in vista del progetto di ricerca di fine corso.

Creatività, tecnica, gestione della produzione attraverso un’attitudine professionale e consapevole sono le basi per accedere al mercato del lavoro con un bagaglio spendibile e misurabile. Lo spazio dove poter realizzare i propri sogni va costruito a piccoli passi: la scelta di un partner per la formazione che sia affidabile e stimolante rende certamente più efficace il cammino.

Leggi maggiori informazioni qui

SAE Institute
Via Trentacoste, 14 - 20134 Milano
www.sae.edu

----

Articolo Publiredazionale