MOPs (motion operators) è una suite gratuita ed open source di Houdini Digital Assets (HDA) rivolta in particolar modo ai motion designer e ai technical artist. La suite si presenta come un insieme di setup e nodi volti a semplificare la creazione di contenuti in motion graphic. È infatti possibile creare velocemente particolari tipi di animazioni utilizzando pochissimi keyframe, oppure traslazioni, rotazioni e deformazioni con controlli molto più versatili ed intuitivi o ancora creare attributi con diversi tipi di falloff, utili per guidare in modo organico deformazioni e dinamiche. 

Sono tutte cose essenziali per la motion graphic ma del tutto impossibili senza dover creare complesse reti di nodi, conoscere linguaggi come VEX o Python o addentrarsi nell'algebra lineare.  

MOPs ha semplificato tutto questo ed oltre a voler alleggerire il lavoro per l’utente, è stata anche posta particolare attenzione all’ottimizzazione dei tempi di calcolo. Infatti i nodi MOPs non vanno ad agire direttamente sui poligoni ma lavorano su istanze e packed primitives, che riducono notevolmente i calcoli da effettuare soprattutto in presenza di un gran numero di poligoni. (informazioni sulle packed primitives qui).

 

La nascita dei MOPs si deve a Henry Foster e Moritz Schwind che hanno iniziato a sviluppare la suite dopo essersi chiesti perché fosse così difficile fare motion graphic con Houdini. Così dopo mesi di sviluppo è stata rilasciata una prima versione nel giugno del 2018. Da allora abbiamo assistito ad un costante e rapido sviluppo grazie al continuo supporto della community e alle donazioni volontarie degli utenti.  Questo sviluppo, dopo circa due anni, ha portato alla creazione di MOPs Plus, una versione a pagamento per uso commerciale che possiede una licenza separata dalla versione gratuita che invece continuerà ad essere distribuita gratuitamente sotto licenza LGPL. 


La versione MOPs Plus aggiunge nuovi strumenti oltre alla possibilità di utilizzare i nodi MOPs all’interno dei DOPs, ovvero all’interno dei network in cui avvengono le simulazioni di fluidi, corpi rigidi e quant’altro. Questo apre un intero nuovo universo di possibilità per i motion designer ma anche per tutti gli altri artisti che vogliono avere più controllo e direzione artistica sulle proprie simulazioni. 

Per iniziare o per approfondire le conoscenze sui nodi MOPs è presente una wiki sempre aggiornata su github, un canale YouTube e un canale Discord in cui sono presenti diverse sezioni come un help, una sezione aperta per i suggerimenti, una per i test ed una che raccoglie le varie risorse pubblicate in giro per il web come tutorial e presentazioni. Tutto questo si può trovare sul loro sito: motionoperators.com.

MOPs è compatibile con Houdini dalla versione 16.5 o superiore e con tutte le diverse licenze: Apprentice, Indie e FX. 

Qui sotto vi lascio una presentazione tenuta all' Houdini HIVE 2020 in cui Henry Foster fa una panoramica su alcuni tool e mostra in che modo possono essere utilizzati anche al di fuori della motion graphic.