Dopo aver rivelato la metamorfosi di BraveArt e la prestigiosa sede dell’accademia diretta da Cristian Sella e Riccardo Morici, procediamo il nostro viaggio di scoperta per conoscere cosa accade all’interno delle aule fisiche e virtuali, dove si formano i professionisti del 3D.

La nuova offerta formativa di BraveArt consiste in un catalogo corsi per la computer grafica orientata agli effetti visivi (vfx) che vede importanti arrivi a partire dal 2021, a partirare da una formula didattica totalmente rinnovata. Per conoscere i contenuti e le modalità di erogazione dei corsi abbiamo coinvolto i diretti interessati: il responsabile didattico Cristian Sella ed i docenti Cristian Spagnuolo e Gennaro Esposito.

(FLT) - il rinnovato catalogo corsi di Braveart da una serie di corsi online tematici. Quali sono le soluzioni cui gli allievi possono accedere?

(Cristian Sella) - Il Master Archviz continuerà a tenersi in presenza con la consueta full immersion su tutti i moduli previsti, dal concept alla post produzione. Al momento non sarebbe possibile organizzare online un corso così intenso e coinvolgente, dove l’interazione tra i vari allievi e tra gli stessi e i tutor rimane a nostro avviso un elemento di valore esclusivo dell’offerta del Master.

Per quanto riguarda i corsi singoli si terranno tutti esclusivamente online con una formula ibrida. Chi accede al corso ha a disposizione tutte le lezioni registrate ed è tenuto a seguirle, oltre ad effettuare le esercitazioni, indispensabili per sostenere le revisioni generali con i docenti, che si tengono ovviamente in diretta online. Dopo la fine del corso, i materiali didattici rimangono disponibili per un anno, in modo da poterli consultare in più occasioni, nel caso in cui si manifesti la necessità.

(FLT) - Per quale motivo avete scelto questa formula?

(Cristian Sella) - Abbiamo provato direttamente molte soluzioni e ci siamo resi conto che disporre delle lezioni e poterle seguire con i propri tempi risulta più efficace rispetto al classico webinar, in cui il docente espone in diretta i contenuti del corso. Questo metodo consente di controllare in maniera più efficace come gli allievi riescono a seguire le lezioni. Ognuno ha i propri tempi di apprendimento e con la formula webinar poteva capitare che alcuni allievi rimanessero indietro, e che noi ce ne accorgessimo soltanto durante le revisioni finali. I primi risultati con la formula attuale invece hanno prodotto esiti decisamente migliori. Inoltre seguire un video on demand assicura da eventuali down di connessione, potendo riprendere in totale tranquillità la riproduzione della videolezione dove si era precedentemente interrotta. Anche i docenti si sono rivelati più soddisfatti in quando ritengono di riuscire a seguire meglio i corsisti durante le revisioni in diretta.

(FLT) - Gli argomenti dei corsi sono focalizzati su skill e procedure molto richieste in ambito professionale.

(Cristian Sella) - Si logicamente abbiamo definito dei corsi per rispondere alle principali esigenze del mercato della visualizzazione architettonica e dei VFX, garantendo una formazione sia sui software di riferimento che sui metodi di lavoro in cui si è chiamati ad operare nel mondo del lavoro. BraveArt nasce con l’obiettivo di formare dei professionisti, ed è la ragione per cui non ci avvaliamo di docenti che si occupano soltanto di formazione. Riteniamo sia essenziale che gli allievi apprendano da veri professionisti, esperti ed aggiornati sullo stato dell’arte nei rispettivi ambiti di produzione.

(FLT) - I docenti sono una risorsa fondamentale per trasmettere le competenze in modo efficace. Come avete selezionato i titolari dei vostri corsi?

(Cristian Sella) - Non esiste un percorso predefinito. Abbiamo conosciuto quelli che sarebbero diventati i nostri docenti in vari modi. Spesso il rapporto è nato all’interno delle community che si occupano di 3D, in altri casi abbiamo cercato nello specifico una figura in grado di tenere un corso che era nelle nostre intenzioni. Allo stesso modo siamo sempre aperti a valutare le proposte che ci arrivano dai professionisti. Per garantire una docenza di qualità è indispensabile cercare figure competenti nel loro settore che sappiano stabilire un rapporto con gli allievi nel contesto dell’insegnamento, che va ben oltre l’esposizione frontale dei contenuti. Lungo il nostro percorso siamo stati molto fortunati, perché abbiamo incontrato docenti dotati di grande passione per quello che fanno. Ce lo confermano i feedback degli oltre 500 ragazzi che abbiamo formato nei primi anni della nostra attività.

(FLT) - Vediamo una rapida rassegna dei nuovi corsi che fanno parte del catalogo 2021 di BraveArt Academy per quanto concerne gli effetti visivi, il primo amore di BraveArt quando ancora era conosciuta come ViFX. I nuovi corsi in questo ambito prevedono tra l’altro la docenza di Cristian Spagnuolo e Gennaro Esposito, due figure di grande esperienza nell’ambito delle produzioni VFX, oltre che formatori di lungo corso.

(Cristian Sella) - Con Cristian Spagnuolo ci conosciamo da tanti anni, abbiamo già collaborato in passato per corsi su Maya. Questa volta invece abbiamo accolto una sua proposta, a nostro avviso davvero eccezionale. CG to Real consente di apprendere ciò che veramente occorre per diventare un CG generalist degno di questo nome per qualsiasi livello di produzione. Cristian ha selezionato davvero tante cose che “non ti insegna nessuno” e che crediamo possano fare davvero la differenza per chi fa questo lavoro.

Con Gennaro Esposito c’era un rapporto di reciproca stima che durava da tempo, quando era ancora impegnato a livello continuativo sulla formazione. Da tempo volevamo fare un corso di modellazione 3D ben focalizzato sulla produzione degli asset per le produzioni, anche in questo caso, ciò che serve davvero nel mondo del lavoro. Gennaro lavora in Germania, per cui la nuova formula di corsi online ci ha consentito di finalizzare finalmente il progetto e renderlo disponibile ai nostri corsisti. Si tratta a nostro avviso di un corso davvero utile proprio perché si focalizza sugli aspetti realmente utili della modellazione 3D, associando logiche e concetti molto pratici.

(FLT) - Un corso di modellazione 3D orientato al mercato degli effetti visivi comporta l’adozione di un metodo di lavoro che va oltre gli aspetti puramente tecnici legate alle suddivisioni di poligoni. Gennaro, nello specifico, cosa impareranno gli allievi del tuo corso in BraveArt?

(Gennaro Esposito) - Durante il corso i ragazzi impareranno a gestire un asset orientato alla produzione. Il fulcro principale risiede nella capacità di modellare un asset seguendo reference specifiche per centrare l'obiettivo di ricavare il 95% delle forme principali e dei dettagli.

Oltre all'aspetto tecnico, il corso si concentra sulle doti professionali che l’artista deve necessariamente possedere per essere inquadrato in un dipartimento di modellazione. Per quanto possa essere ben fatto, qualsiasi modello che non soddisfa i requisiti in termini di main shapes e dettagli della reference assegnata non riceverà mai l'approvazione per passare alla fase tecnica più avanzata (topology and UVs).


(FLT) - Il corso CG to Real esprime tutta l’esperienza di un CG Supervisor di lungo corso come Cristian Spagnuolo, che si dedica oltretutto da sempre con grande passione anche all’insegnamento. È davvero raro vedere una simile quantità di argomento legati da un filo logico e pratico in un singolo corso, che diventa in buona sostanza una vera cassetta degli attrezzi per un CG generalist capace di cavarsela in qualsiasi situazione. Cristian, quali sono gli aspetti che condividi con gli allievi del corso online CG to Real?

(Cristian Spagnuolo) - Il corso affronta molti argomenti passando per svariati software.

Si parlerà di conversione CAD, ritopologizzazione (anche con metodi semiautomatici come il quad-remember) e modellazione (anche partendo eventualmente da scansione). Creazione di UV e gestione del layout Multi UDIM, texturing & detailing in Substance Painter e surfacing (anche completamente procedurale) in Maya e Arnold. Shooting di backplate e HDRI dell’ambientazione che poi andremo ad utilizzare per l’illuminazione e l’integrazione finale del nostro rendering; come “bonus” tra l’altro è prevista anche la creazione del Lidar del set dello shooting tramite fotogrammetria con l’utilizzo di 3DZephyr (offerto in licenza gratuita per 3 mesi agli studenti direttamente da 3DFlow, NdR). Per finire poi faremo compositing e post-produzione in Nuke.

Il percorso come detto è quindi molto vasto e si snoda per oltre 10 ore di lezioni (dove vedremo anche parti teoriche come il linear workflow e l’utilizzo dell’on-set data capture) ma con un unico intento; quello di aprire la mente degli studenti alla comprensione profonda dell’approccio mentale e allo sviluppo delle proprie tecniche più che non all’utilizzo fine a se stesso dei software.


(FLT) - A livello software BraveArt è stata tra le prime realtà in Italia ad offrire una formazione certificata per Nuke e Houdini. Li ritroveremo nel vostro catalogo corsi per il 2021?

(Cristian Sella) - Certamente, Nuke è già presente nel catalogo mentre Houdini prevediamo di riproporlo entro il 2021, sempre con corsi e docenti certificati rispettivamente da Foundry e SideFX. Crediamo molto in questi due software in quanto consentono grandi opportunità in termini occupazionali. Imparare in modo corretto le loro basi è fondamentale per entrare con il piede giusto nel mondo delle produzioni. Il fatto di poter assicurare in italiano ed a costi accessibili una formazione qualificata su Nuke e Houdini ci rende molto orgogliosi.

(FLT) - Quali saranno le peculiarità del corso sul compositing di Nuke, affidato alla docenza di Giuseppe Lombardi?

(Cristian Sella) - Un percorso end to end per diventare un Digital Compositor professionale utilizzando appunto Nuke come software di riferimento. Giuseppe Lombardi è un trainer certificato da Foundry e sulla base delle linee guida ufficiali ha appositamente progettato un programma didattico per principianti, appassionati dell’arte della composizione o per chi passa da workflow tipicamente 2D, come quelli basati su After Effects. Uno degli obiettivi del corso consiste proprio nella generazione di una reel con cui gli allievi potranno proporsi presso gli studi che si occupano di compositing. Si tratta di un mercato con crescenti opportunità, dal momento che il numero delle produzioni è in costante aumento.

92d90a01982a58faa0d80fbbc0b17ebf.jpg

La filmografia in cui Giuseppe Lombardi, docente di Nuke di BraveArt Academy, è stato impegnato come compositor (credit: BraveArt Academy)

(FLT) - Una flotta di corsi assolutamente completa ed in continuo rinnovamento. Quali sono i progetti per il futuro di BraveArt?

(Cristian Sella) - Per il 2021 ci concentreremo sui corsi di cui abbiamo appena parlato, con la speranza di poter tornare quanto prima a tenere il Master Archviz in sede. La vera novità, per quanto riguarda i corsi online sarà la versione in lingua inglese, che si affiancherà a quella in italiano attualmente disponibile. Inizieremo con alcuni corsi, con l’obiettivo di estendere l’offerta in inglese all’intero catalogo. Riteniamo che la nostra formazione sia competitiva anche a livello internazionale per cui vogliamo provare l’ingresso in un mercato più ampio.

Per saperne più sui corsi VFX e conoscere le prossime date utili per iscriversi vi rimandiamo ai link sul sito ufficiale di BraveArt Academy

corso online Nuke

corso online Modellazione 3D

corso online CG to Real