a cura di Francesco La Trofa (franci2k5)

La famiglia di workstation 3DWS @ treddi.com si allarga. E’ arrivata infatti l’ammiraglia, il top a livello di performance per quanto concerne una singola macchina basata su un sistema dual processor. Stiamo parlando della nuova linea DX, inserita pochi giorni fa all’interno dello shop.
L’avete già intuito. Si tratta della sorella maggiore della CX. Ne approfittiamo quindi per fare un focus tecnologico sulle novità introdotte da queste macchine, sia da parte dei produttori hardware, sia da parte delle nostre configurazioni.

DX Front 3 4

La workstation DX adotta la stessa linea a livello di design della serie CX, di cui rappresenta la naturale evoluzione in termini di performance ed espandibilità


LA POTENZA DI DUE INTEL XEON, TECNOLOGIE INTEGRATE NELLA CPU


La linea DX è basata sul chipset Intel C602. Naturale evoluzione della casa americana, che conferma l’intenzione di procedere su determinati aspetti tecnologici, integrando un numero sempre maggiore di funzioni direttamente all’interno della CPU, anzichè dover far affidamento a chipset dedicati sulla motherboard.

Il nuovo chipset C602 supporto due CPU Intel Xeon con tecnologia a 8 core. I modelli supportati sono gli Intel Xeon E5-2650, E5-2660, E5-2670 e il top di gamma E5-2687W.
Quando le roadmap di Intel introdurranno sul mercato nuovi processori, non si escludono aggiornamenti firmware per supportare un maggior numero di core, cosa teoricamente possibile per quelle che sono le specifiche tecniche di questo chipset, che rappresenta un discorso aperto.

All’esordio anche il 2x Quad Channel, che porta il bus di sistema a 8 GT/s. Le memorie Ram comunicano direttamente con la CPU, senza dover far ricorso ad un chipset esterno.
Per il resto la novità più importante è caratterizzata dalla presenza delle PCI-E direttamente all’interno della CPU.


FINO A 256GB DI MEMORIA RAM


A livello di considerazioni circa la memoria Ram installabile è opportuno fare una semplice precisazione. La motherboard di riferimento della linea DX supporta fino a 64 GB di DDR3 e fino a 256 GB di DDR3 ECC REG.



3DWS SerieX all small

L'intera famiglia di workstation 3DWS attualmente presenti all'interno del nostro shop. La linea CX e DX spiccano anche per le dimensioni molto generose del cabinet, che consente una notevole espandibilità, fino a 10 hard disk e 4 schede video.


CONTROLLER SATA E TECNOLOGIA SSD CACHE


Veniamo dunque all’analisi delle porte presenti all’interno della DX, in quanto ci sono anche in questo caso delle novità molto importanti, grazie al supporto integrale alla nuova tecnologia Intel ssd cache.
Sulla motherboard sono presenti due controller
1- Intel HUB, 2 sata3 + 6 sata2, con supporto alle tecnologie raid 0, 1 e 10.
2- Marvell 9230 HUB, 4 sata3, con supporto alle tecnologie raid 0, 1 e 10. E appunto alla citata tecnologia Intel ssd cache. In cosa consiste? E’ molto semplice. Le quattro porte di questo controller possono utilizzare dei dischi ssd con funzione di cache disk. Si tratta di dischi che non aumentano lo spazio disponibile riconosciuto dal sistema operativo, ma consentono di velocizzare in maniera drastica la velocità operativa di un tradizionale disco meccanico. Supponiamo di avere il nostro sistema installato su un hard disk meccanico da 1Tb. Sulle restanti tre porte disponibili sul controller, possiamo in qualsiasi momento installare fino a tre dischi ssd, che saranno configurabili come cache disk direttamente via software, all’interno del sistema operativo. Questo si traduce in un notevole vantaggio pratico. Quello di non dover assolutamente reinstallare nulla per iniziare ad utilizzare questa tecnologia ibrida, gestibile appunto integralmente via software.


NON SOLO STORAGE


A livello di hard disk, il case consente di installare fino a 10 unità, tradizionali o ssd, opzionalmente anche in hot swap.
Naturalmente, oltre ai controller integrati sulla scheda madre, è possibile ricorrere ad un controller pci-e esterno. Per installarlo è sufficiente che le porte pci-e presenti, ben sette, non siano tutte occupati dalle schede video, come analizzeremo in seguito. Un controller dedicato potrebbe rendersi utile nel caso in cui si volesse ricorrere a tecnologie quali il raid hardware 5 o 6, non supportati dai sistemi di default. Allo stesso modo, su controller dedicati possono essere configurati dei sistemi con unità ssd configurate in raid 0, per raggiungere la massima velocità teorica e pratica attualmente possibile, superando ampiamente in 3 GB al secondo. Sistemi di questo genere solitamente li consideriamo quando abbiamo l’esigenza concreta di una workstation dedicata al video editing o al compositing in tempo reale. Tutte operazioni che richiedono sui dischi di lavoro delle prestazioni estreme in termini velocistiche.



DX back

Particolare del back panel, in cui si può notare la quantità di slot utilizzabili. L'alimentatore presente nell'immagine è puramente indicativo per quanto concerne la marca ed il modello.


GPU - POTENZA, FLESSIBILITA’, ESPANDIBILITA’


Abbiamo accennato alle nuove tecnologie pci-e ormai arrivate alle versione 3.0. La DX vanta ben 7 porte pci-e 16x. Questo vuol dire che in teoria si potrebbero addirittura configurare 7 schede su slot singolo (non ovviamente tutte schede video nel tal caso), ma è pensato nello specifico per poter supportare fino a una scheda video su slot singolo (nvidia quadro 600, 2000, 4000) e tre schede video su slot doppio (nvidia Tesla), oppure semplicemente tre schede video su slot doppio (nel caso di una nvidia Quadro 5000-6000 e due nvidia Tesla). La differenza tra queste configurazioni, extreme high-end dal punto di vista del calcolo GPU, è quindi quella di poter configurare in contemporanea due o tre Tesla. Parliamo ovviamente di configurazioni di altissimo livello, che rendono in ogni caso l’idea delle enormi potenzialità nascoste sotto il cofano di questi nuovi bolidi.



3ds dx foto open

La bestia a cofano aperto. Notare l'efficienza e la pulizia del layout. In alto il wind tunnel rassicura il perfetto raffreddamento delle cpu Intel Xeon anche nelle condizioni più difficili, in full load 24/7, mantenendole sempre nelle temperature di esercizio raccomandate. Il sistema di ventole è limitato nel numero grazie al perfetto disegno dei flussi d'aria all'interno. Questo ha consentito a 3DWS di contenere la rumorosità in fase di full load sotto i 30dBA (con lo sportello laterale chiuso). La comodità di installazione delle unità disco è garantita da un sistema di dieci bay molto pratico, con cui anche un non addetto ai lavori può facilmente in sicurezza.


ALIMENTATORE - LA POTENZA E’ NULLA SENZA CONTROLLO


Particolare attenzione è stata dedicata alla scelta dell’alimentatore. La linea DX monta di base un alimentatore modulare da 744 watt effettivi su linea a 12volt. classificato 80+ Bronze. Ottimi amperaggi, per modelli selezionati nei laboratori di 3DWS dopo durissimi stress test, rigorosamente 24/7 anche in condizioni di overclock estremo, su sistemi che non vedrete mai arrivare sui nostri scaffali virtuali. Ci soffermiamo sull’alimentazione perchè si tratta di un aspetto molto importante per la tutela del vostro hardware, soprattutto quando si parla di investimenti consistenti, tipici delle workstation professionali. Non fidatevi mai dei watt nominali riportati dai vari produttori. Accertatevi sempre della potenza che deriva dalle linee a 12volt. Tanti alimentatori riportano potenze nominali anche elevate, ma la potenza reale delle linee a 12volt è spesso molto piu’ bassa. Es. alimentatori da 700W che hanno una potenza reale sul 12volt di non più di 500W, quando un buon alimentatore non scende mai, ad esagerare, sotto il 15% rispetto al valore nominale. Il rischio, assemblando alimentatori scadenti, non è tanto quello di bruciare la PSU, ma di danneggiare in modo irreparabile la componentistica, con danni che oltretutto non sono nemmeno coperti dalle condizioni di garanzia dei vari produttori.
Oltre al modello di riferimento da 750W che costituisce la base dell’offerta, abbiamo altre soluzioni, che consideriamo sulla base di richieste specifiche o anche soltanto quando sono previste delle notevoli garanzie di flessibilità per far fronte ad espansioni in un secondo momento.
Per i modelli con più schede video, soluzioni professionali dedicate al calcolo GPU intensivo e/o molte periferiche consigliamo ed installiamo un modello da 1250W 80+ Gold, con 1248W su linee da 12volt.



DX front closeup

Il pannello frontale, molto sobrio, offre un'unica eccezione al suo rigore formale con i connettori USB. Si distinguono facilmente due connessioni tradizionali 2.0 e due usb 3.0 di ultima generazione.


CASE E CONNETTIVITA’


Le qualità del cabinet della linea DX l’avete già conosciuto quando abbiamo fatto gli onori di casa alla sorellina CX. Siamo sempre su una struttura in acciaio molto solida, da almeno 1mm di spessore nei punti meno sollecitati. Il fonoisolamento consente di non superare mai i 30dBA in esercizio, con il sistema di ventole da noi proposto.

La connettività con le periferiche è garantita da un buon assortimento di USB, in particolare 8 porte USB2 (6 nel back panel, 2 nel midboard panel) e 4 porte USB3 (2 nel back panel, 2 nel midboard panel).
La DX ha due ingressi di rete Gigabit Lan su un controller Intel 82574L on board, ovviamente RJ45.
Il chipset integrato Realtek ALC898 a 8 canali, con codec audio HD garantisce una buona flessibilità di diffusione nel caso in cui si necessiti di un output sonoro non dedicato.

La nostra convenzione con 3DWS ci consente di offrirvi fino a dicembre la linea DX scontata dal 10 al 15% rispetto al prezzo di listino, a seconda della configurazione che andrete personalmente a definire all’interno dello shop.

Il modello DX E5-2650 viene inoltre prodotto ed assemblato in esclusiva soltanto per treddi.com

Volevate una fuoriserie, il top dei top? 3DWS e treddi.com finalmente vi garantiranno tutta la potenza di cui avete realmente bisogno con la linea DX. Extreme performance nome e di fatto, come vedremo nel prossimo articolo esclusivamente dedicato ai risultati dei workbench effettuati durante i test del 3DWS Lab.


DX front


---
Questo articolo è stato importato automaticamente dal forum il 31/lug/2014
Per vedere il post originale e/o i commenti sul forum prima di quella data clicca qui