Edilizia sociale - Corso Architettura del legno
Render_30_.jpg
Render_29_.jpg
Render_23_.jpg
Render_20_.jpg
Render_17_.jpg
Render_28_.jpg
Render_14_.jpg
Render_9_.jpg
Render_7_.jpg
Render_4_.jpg

Edilizia sociale - Corso Architettura del legno


Il progetto nasce da una serie di considerazioni tecniche, economiche ed architettoniche determinate dalla scelta di utilizzare il legno come materiale ideale per la realizzazione di unità abitative prefabbricate.
Il complesso si sviluppa sulla base dei limiti derivanti dalle dimensioni massime di un container da 2.5 x 3 x 12 metri.
Le abitazioni prefabbricate non devono quindi superare tali misure per non comprometterne la trasportabilità, ovvero la dimensione massima consentita ai mezzi gommati per non rientrare nella categoria di trasporto eccezionale.

Inoltre i moduli per essere trasportati in sicurezza senza l’ausilio di supporti provvisori dovranno avere una buona rigidezza per resistere alle sollecitazioni dello spostamento quindi vi è la necessità di mantenere la maggior parte delle pareti del container in modo da garantirne il comportamento scatolare. Questi limiti, che inizialmente sembravano restringere le possibilità compositive, ci hanno portato a studiare dei progetti dove, la rigida geometria e la ripetizione di un ritmo architettonico, fossero utilizzati come qualità che vanno a caratterizzare l’edificio.