Vai al contenuto

Logo

Treddi.com intervista Michele Canova


  • Please log in to reply
4 risposte a questa discussione

#1 franci2k5

franci2k5

    treddizzofrenico

  • Staff
  • view cg portfolio
  • 4557 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Torino (Piemonte)
  • Settori di interesse:Architettura, Produzione artistica 3D
  • Tipo di impiego:Libero Professionista
  • Software utilizzato:3ds Max, Photoshop, V-Ray

Inviato 24 dicembre 2012 - 03:46

Treddi.com è ormai da 11 anni una community attiva, quotidiano luogo di incontro e condivisione di esperienze. Abbiamo letto tante storie di utenti che sono cresciuti con noi, cominciando a frequentarci come semplici studenti o appassionati, fino a raggiungere risultati a livello professionale che non avrebbero mai immaginato di poter raggiungere.

Tanti di loro espongono i propri capolavori nelle gallery dei più importanti forum del mondo.

Perchè questa premessa? Riteniamo che queste storie siano importanti. Non soltanto per il loro valore intrinseco, ma come incoraggiamento a tanti ragazzi che si stanno avvicinando alla grafica 3d, o anche a quei professionisti che dopo anni, mai come in questo momento, hanno necessità di ritrovare stimoli e motivazioni dopo aver visto tanti progetti arenarsi nel periodo di crisi che stiamo vivendo.

Siamo qui a parlarvi di Michele Canova, uno dei nomi più promettenti in circolazione su Treddi.com. Michele è stato il vincitore del contest "Perla" di Lumina oltre ad essere l'autore di “8” uno dei work in progress più interessanti in assoluto. Siamo qui per sentire la sua storia.

Ciao Michele, quando ti sei registrato su Treddi.com e come hai avuto modo di conoscerci?

Ciao Francesco,
sono ormai quasi 7 anni che sono registrato. Ero capitato qui qualche anno prima in cerca di qualche prezioso tutorial. In home page c'erano sempre dei lavori favolosi, così ogni tanto tornavo per ammirare qualche bella immagine e sperare di riuscire a fare qualcosa di simile, prima o poi. Dal contest Rise Up, che avevate presentato al DDD del 2010, sono stato sempre più presente su Treddi. Attualmente siete una delle mie schede Firefox perennemente aperte.

1_Darkstair_RiseUp.jpg


La entry con cui Michele Canova ha partecipato a Rise Up, uno dei contest storici di Treddi.com



Di cosa ti occupavi quando sei arrivato su Treddi.com?

Ricordo che anni fa, forse era il 2001, mi ero avventurato a lungo nella realizzazione di un gigantesco mod per “Thief – The Dark Project” usando l' editor DromEd col quale inizialmente volevo fare la tesi. In quegli anni con i programmi di modellazione non riuscivo neanche creare un box. Mi serviva una spada personalizzata e quindi dovevo modellarmela. Deve essere stato questo uno dei primi tutorial che ho cercato sul vostro forum. Poi le strade mi hanno portato nel campo architettonico e diciamo che per vivere sono 10 anni che uso i poligoni principalmente per l'architettura e il design di interni.



2_Thief_The Dark Project.jpg


I più "anziani" di voi certamente lo ricorderanno. Thief. The Dark Project è stato uno dei primi giochi fantasy in cui all'azione bisognava preferire la tattica per poter concludere con successo le missioni. Una sorta di Rainbow Six in calzamaglia, prima di Rainbow Six...


Qual è stato il tuo primo post? Hai esordito presentandoci un tuo lavoro?

Nell' aprile del 2010 ho timidamente postato la mia primissima immagine nella sezione [Final] Architettura e Interior Design. Non avevo mai scritto un post ed ero imbranato con le features dell'editor di messaggi, infatti avevo avuto anche dei problemi ad allegare l'immagine, problemi così gravi che adesso, mentre scrivo, noto che l'immagine non è più allegata, chissà cosa avevo combinato (ora la riallego, promesso).
L'immagine, che avevo fatto nel tempo libero, ritraeva l'interno di uno Chalet di montagna. Per migliorare, ero molto curioso di sapere come poteva essere valutata dal forum ma contemporaneamente pensavo che non venisse affatto considerata. Infatti mi fa sorridere rileggermi “questo era il mio primo post e già aver avuto risposte lo considero un gran benvenuto” […] “La prossima farò di meglio”.  A darmi il benvenuto avevo trovato Nicoparre, madmatt e gdv!



3_Chalet.jpg


Lo Chalet è stato il primo progetto personale inserito da Michele Canova nei proverbiali "Final" di Treddi.com


Cosa ha signicato per te Treddi.com? Quanto è stato utile per te e quanto pensi di aver contribuito all'attività della community?

Possiamo tranquillamente dire che non c'è proporzione tra quello ho trovato e ciò che ho restituito. Mi piace commentare le immagini e i progetti  che trovo interessanti ma di rado vado nella sezione principianti a dare una mano o scrivo tutorial. Il motivo non è che sono avaro ma che mi sento ancora un principiante. In realtà un tutorial lo avevo scritto ed era appunto per principianti: “Come migliorare un brutto render con una semplice post-produzione”.

Treddi per me è sempre stato il luogo dei maestri. O c'era un ottimo tutorial da leggere o un'immagine che ti faceva venire i brividi. Parlo al passato ma tutt'ora è così. Diciamo che Treddi oggi per me è anche un luogo di “sfida” (infatti spesso partecipo ai contest) e più che mai un luogo riscontro e confronto: senza le 10000 visite in 5 mesi e i commenti degli altri utenti non so se “8”, che qui su Treddi è più noto come “Fiat 128 Sport VS Fine del mondo” sarebbe decollato.



4_The Philosophy of Time Travel.jpg


Immagine di uno dei progetti personali di Michele Canova che ha preceduto il ben più celebre "Fiat 128 Sport vs Fine del mondo"


Parlaci di “8”. Un progetto estremamente ambizioso, che potrà metterti definitivamente sulla carta geografica degli artisti, con parametri qualitativi tali da consentirti anche di superare in termini di visibilità i confini nazionali. Come è nata questa pazza idea?

Wow! Non avevo avuto fin'ora una supervisione così ampia e ottimistica di questo progetto-idea,  grazie mille! Comunque si, è pazza!
Quest'estate ero finalmente pronto per fare una demo reel e sentivo la creatività sulla punta delle dita ma era alle porte la settimana della vacanza. Così ho dovuto privarmi dello strumento di sfogo creativo prediletto e spostarmi sul più tradizionale taccuino di carta. Per una settimana, sotto il sole di Marettimo, ho organizzato e articolato le idee per la demo reel . Ho scritto un breve screenplay e l'ho impostato non come una sequenza di inquadrature ma come un cortometraggio con una storia narrabile.
Quando sono tornato ero pronto per trasformare la sceneggiatura in poligoni animati.
Erano anni che volevo raccontare qualcosa come potrebbe fare uno scrittore da solo in una baita, ma non ho l'attitudine da scrittore. Dopo qualche settimana mi ero reso conto che la tecnologia è effettivamente arrivata ad un livello tale da permettermi di raccontare, non con la scrittura e con tempi simili. Ho fatto alcune settimane nelle quali immaginavo una sequenza e dopo qualche giorno potevo vederla lì davanti ai miei occhi. Qualche anno fa sarebbe stato impossibile, a parità di qualità e con una singola workstation.

Per arrivarci in fondo ho pensato subito di dover escludere dialoghi e rigging, quindi personaggi. Così ho pensato di usare come protagonista un'automobile, più facile da animare. A confortarmi c'è Spielberg che all'età di 25 anni era riuscito a catalizzare l'attenzione con un camion e una macchina per un'ora e mezza. Era il 1971 e il film si chiamava “Duel”, però si, lui era Spielberg...



5_Referenti Principali.jpg


Alcuni grandi classici della produzione cinematografica hanno costituito lo spunto per sceneggiare "8"


Pur avendo letto tutti i volumi de “L'abc della regia”, dopo qualche settimana, avendo accumulato circa un minuto di sequenze mi sono scontrato con quello che sapevo sarebbe stato uno dei problemi. Io non sono neanche un ottimo regista e la regia è fondamentale e delicatissima, non è solo una questione di inquadrature e ritmo. Allora ho realizzato un sito-blog (www.8-movie.com) che assieme alla discussione nella sezione wip del Forum di Treddi mi permettesse di raccogliere commenti, critiche costruttive e segnalazioni su qualsiasi cosa non funzionasse. Inoltre ho impostato la pubblicazione delle sequenze come degli episodi di 20 – 30 secondi con un sonoro provvisorio ma plausibile. Questa cosa è piaciuta in parte perchè procedere con una storia a 30 secondi alla volta è un po' snervante.

Oggi sulla mia workstation assemblata magistralmente da 3DWS, che mediamente mi macina un frame 720p in 6 min. Ho 2 min complessivi di chiamiamolo “girato” (presto anche sul web). Se non taglio qualche sequenza, tutto il corto durerà dai 12 ai 15 minuti.  L'idea è pazza nel senso che è mo-nu-men-ta-le. Ogni tanto penso che nello stesso tempo avrei potuto realizzare una sequenza di 30 secondi con una qualità e dettagli decisamente più elevati; ma mi sono lasciato catturare dall'idea di raccontare una storia (enigmatica ma piena di simboli) e non sono pentito.

Così è nata la storia di “8”.
Per approfondire e sapere come proseguirà continuate a seguire il wip sul forum, buttate un occhio a www.8-movie.com o iscrivetevi al mio canale Facebook https://www.facebook...helecanova.art.

Cosa ti aspetti dal futuro? E cosa vorresti trovare domattina su Treddi.com?

“8” è partito come materiale promozionale per cui il suo scopo iniziale era trovare collaborazioni e raggiungere persone. Ma questo potrebbe essere il presente. Per il futuro prossimo mi auguro di finirlo, incontrare un sound designer generoso e trovare qualche idea geniale per il marketing o suggerimenti in merito. Per il futuro remoto aspetto un segno .
Treddi si sta rinnovando di anno in anno e ci sono sempre più spesso iniziative interessanti, continuate così. Cosa vorrei trovarci domattina... non saprei ..un contest Lumina?!



6_Contest e Premio.jpg


La composizione ritrae l'immagine con cui Michele Canova ha vinto il contest "Perla", organizzato su treddi.com dal Lumina. Sulla destra la workstation messa a disposizione come primo premio da 3DWS insieme alla Intuos4 gentilmente offerta da Wacom


Messaggio modificato da franci2k5 il 24 dicembre 2012 - 04:12

"Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi" (Marcel Proust)
"Due sono le cose infinite esistenti: l'universo e la stupidità degli uomini, ma sull'universo ho ancora qualche dubbio" (Albert Einstein)

#2 Giona4

Giona4

    Treddiano

  • Treddiani
  • view cg portfolio
  • 459 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Mantova (Lombardia)
  • Settori di interesse:Architettura, Industrial Design
  • Tipo di impiego:Libero Professionista
  • Software utilizzato:3ds Max, Autocad, Photoshop, V-Ray, Maxwell Render

Inviato 24 dicembre 2012 - 13:19

Bella intervista e complimenti a Michele per i suoi lavori!
Mi sa che andrò a leggermi tutto il WIP di 8, me lo stavo perdendo!!
:hello:

#3 gurugugnola

gurugugnola

    Tredditaneltostapane

  • Staff
  • view cg portfolio
  • 17210 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:Perugia (Umbria)
  • Settori di interesse:Industrial Design, Grafica 2D
  • Tipo di impiego:Impiegato
  • Software utilizzato:3ds Max, Cinema 4D, Softimage, Rhinoceros, Photoshop, Mental Ray

Inviato 24 dicembre 2012 - 15:18

... ottima intervista :)

#4 duccio_2007

duccio_2007

    Treddista

  • Treddiani
  • view cg portfolio
  • 139 Messaggi:
  • Sesso:Non dichiarato
  • Località:n.d.
  • Tipo di impiego:n.d.

Inviato 26 dicembre 2012 - 11:49

Complimenti per l'intervista anche da parte mia. Complimenti anche a Michele che oltre ad essere un bravo artista 3D mi pare ujna persona onesta intellettualmente (leggi: non se la tira) cosa rara al giorno d'oggi..credetemi.

#5 antoniovoto

antoniovoto

    Treddipendente

  • Treddiani
  • view cg portfolio
  • 1610 Messaggi:
  • Sesso:Maschio
  • Località:n.d.
  • Tipo di impiego:n.d.

Inviato 02 gennaio 2013 - 19:00

avevo seguito un pò del wip relativo all'animazione dell'auto,ma ora sono andato a vedere le scene con l'audio sul tuo indirizzo facebook.mi piace molto l'accostamento tra musica e montaggio.
duel è un film mitico.quasi metafisico con quell'espediente di non far vedere mai il pilota del camion.nelle tue sequenze ci vedo anche qualcosa di Christine la macchina infernale.non so se è una mia impressione,oppure tu sei riuscito a sintettizzare un pò di quell'immaginario molto anni 70:e cioè quei road movies con un qualcosa di straniante e horrorifico all'interno.
mi piace molto il modo in cui simuli le riprese di una camera dinamica -quasi una camera a mano-.
mi piacciono anche i colori e la luce.
la musica -secondo me- è perfettamente coerente con il montaggo.

bello...




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi